Salvini: "Non permetteremo che Conte svenda l'Italia"

Il leader della Lega Matteo Salvini torna ad attaccare il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ma anche stavolta prende male la mira proprio come accade costantemente da settimane a questa parte tra la diffusione di fake news e attacchi lanciati soltanto per non perdere consensi.

Il motivo dell'attacco di oggi? Le precisazioni del premier Conte sul Mes nel tentativo di mettere un freno alle discussioni all'interno della maggioranza. Conte ha rimandato le valutazioni sul Mes a quando la situazione all'Eurogruppo sarà più chiara e quando i Paesi UE avranno raggiunto un accordo vantaggioso anche per l'Italia, sottolineando però che l'ultima parola sull'eventuale ricorso al Mes spetterà al Parlamento.

Quella che anche per Matteo Salvini avrebbe dovuto rappresentare una notizia positiva è invece diventata ennesimo motivo di attacco: "Ma come, Conte non aveva detto in diretta su tutte le tivù che non avrebbe mai usato il Mes? Che il Mes non serviva e quindi non serviva neanche parlarne? Se ha cambiato idea come pare è necessario, giusto, doveroso e trasparente che ci sia un voto in Aula prima della riunione del 23 aprile a Bruxelles, questo prevede la legge 234/2012 e, mi si permetta, anche la Democrazia".

Chi lo scorso anno chiedeva pieni poteri, ora si appella alla democrazia che a suo dire sarebbe stata scalfita dal governo di Conte:

Siamo ancora una Repubblica o siamo ritornati una monarchia? Al Quirinale pare tutto normale? Mi unisco all’appello al governo firmato poco fa da 101 economisti e professori italiani intitolato 'non firmate quell’accordo'. Si emettano invece Buoni del Tesoro italiani, esentasse, a lunga scadenza e garantiti dalla Bce, per finanziare la ricostruzione. La Lega non permetterà che si usi l'emergenza Virus per svendere l'Italia ad interessi stranieri.

Nessuna sta firmando nulla né ha intenzione di farlo in modo autonomo. Anche dopo l'ennesima precisazione del Presidente del Consiglio su come la decisione finale spetterà al Parlamento, Salvini continua a strizzare l'occhio ai suoi sostenitori con parole come "democrazia" e "monarchia", cercando il più possibile di mettere il governo in cattiva luce anche in un momento di assoluta emergenza che la Lega, in alcune Regioni d'Italia, ha dimostrato di non aver saputo gestire al meglio neanche a livello locale.

Intanto il leader della Lega anticipa che domani sarà al lavoro al Senato per chiedere un'audizione del premier Conte:

Chiederemo che Conte venga in Aula, come prevede la legge, che prevede l'illustrazione delle decisioni del governo alle Camere, prima del Consiglio Ue, con la possibilità delle determinazioni del Parlamento, con il voto.

🔴Ma come, Conte non aveva forse detto in diretta su tutte le tivù che non avrebbe mai usato il MES?
Che il MES non...

Posted by Matteo Salvini on Wednesday, April 15, 2020
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO