Confindustria, il presidente designato Bonomi: "Riaprire aziende ed evitare seconda ondata di contagio"

Il Presidente di Assolombarda Carlo Bonomi è stato eletto oggi presidente designato di Confindustria per il mandato 2020-2024. La decisione è stata presa oggi dal Consiglio Generale di Confindustria con una votazione telematica che ha visto trionfare Bonomi sulla sfidante Licia Mattioli, vicepresidente per l’Internazionalizzazione di Confindustria: 123 preferenze per Bonomi contro i 60 voti ottenuti da Mattioli.

E Bonomi non ha perso tempo. Nel primo discorso a porte chiuse agli industriali che lo hanno scelto alla guida di Confindustria ha sottolineato la necessità di continuare a fare pressioni alle istituzioni affinché si riapra quanto prima, con le dovute precauzioni:

Dobbiamo metterci immediatamente in condizioni operative tali per affrontare con massima chiarezza ed energia la sfida tremenda che è davanti a noi: continuare a portare la posizione di Confindustria su tutti i tavolo necessari rispetto ad una classe politica che mi sembra molto smarrita in questo momento, che non ha idea della strada che deve percorrere il nostro Paese.

Due gli obiettivi chiariti da Bonomi:

Non possiamo più permetterci di perdere ancora tempo e dobbiamo focalizzarci su due obiettivi: riaprire le produzioni perché solo queste danno reddito e lavoro, e non certo lo Stato come padre che dispensa un favore, senza peraltro avere le risorse per farlo; ed evitare assolutamente la seconda ondata di contagio che ci porterebbe a nuove misure di chiusure che sarebbero drammatiche e devastanti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO