Coronavirus, la teoria del matematico: "Va via in 70 giorni, lockdown inutile"

coronavirus matematico isolamento

Nelle ultime ore si discute tanto della teoria sul coronavirus di Isaac Ben Israel, matematico e analista di livello mondiale. Ebbene, secondo Israel il lockdown in cui si trova circa metà della popolazione mondiale è inutile. "Esiste un modello prestabilito, i numeri parlano da soli", scrive l’analista secondo cui il ciclo epidemico del COVID-19 abbia una durata complessiva di 70 giorni. Intervistato da Channel 12, Israel aggiunge: "A partire dalla sesta settimana l’aumento del numero di pazienti si riduce, raggiungendo un picco nella sesta settimana con 700 pazienti al giorno. Da quel momento va in calo, e oggi ci sono solo 300 nuovi pazienti. In due settimane si arriverà a zero e non ci saranno più nuovi pazienti".

Insomma, secondo il presidente dell'Agenzia spaziale israeliana e del Consiglio nazionale per la ricerca e lo sviluppo in Israele, la chiusura totale non sia servita e non serva in questi casi. "In Italia, Taiwan e Singapore - aggiunge il 70enne scienziato militare - si evidenzia un aumento dei casi fino alla quarta/sesta settimana e subito dopo una diminuzione, fino a quando scompare durante l’ottava settimana. Non dovresti chiudere l'intero paese quando la maggior parte della popolazione non è ad alto rischio". Ovviamente, però, le sue osservazioni si basano sui numeri verificatisi con la popolazione in isolamento. La domanda che vorremmo fargli è: se non ci fosse stato il lockdown, i numeri sarebbero stati gli stessi? La risposta, purtroppo, la conosciamo già.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO