Fase 2, le ipotesi al vaglio della task force e del governo

Il 4 maggio si avvicina e già nei prossimi giorni il governo di Giuseppe Conte, sulla base dei consigli della nuova task force che sta lavorando alla cosiddetta Fase 2, quella della convivenza col coronavirus COVID-19, potrebbe già fornire le prime indicazioni sulle prime riaperture.

Molto dipenderà da come evolverà nei prossimi giorni la situazione dei contagi in Italia ed è proprio questo il motivo per cui da Palazzo Chigi invitano alla cautela e chiedono ai governatori più agguerriti, quelli della Lega che da giorni stanno urlando in vista di una riapertura totale già il 4 maggio, a rispettare il lavoro in atto senza creare confusione tra i cittadini.

Nulla è ancora certo, ma tra le ipotesi al vaglio del governo ci sarebbe la riapertura di aziende della moda, mobilifici, settore dell'automotive e cantieri edili già dal 27 aprile prossimo, ovviamente con tutte le regole con cui dovremo imparare a convivere per mesi: distanziamento sociale e mascherine.

Allo stesso modo, se le condizioni sanitarie lo permetteranno, dal 4 maggio potrebbero già riaprire anche bar, ristoranti e parchi, seppur con una serie di limiti e divieti che dovranno essere rispettati, pena la chiusura temporanea degli esercizi in violazione.

Va da sé che se verrà disposta la riapertura di una serie di esercizi commerciali ci sarà un allentamento delle restrizioni anche per i cittadini, a cui dovrà essere data la possibilità di frequentare queste attività.

Il come è ancora tutto da stabilire, ma è evidente che gli spostamenti dovranno essere limitati e non è escluso che i trasferimenti da una Regione all'altra non verranno permessi ancora per un po' di tempo, così da proteggere le Regioni meno colpite dall'epidemia e dare modo a quelle più colpite di riprendersi dall'emergenza.

L'obiettivo della task force ad oggi sembra quello di suggerire le stesse misure in tutta Italia, così da creare meno confusione possibile tra i cittadini che, per motivi essenziali, dovranno iniziare a spostarsi anche fuori dalla propria Regione di residenza. La decisione finale spetterà al governo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO