Brasile, Bolsonaro si unisce alle proteste contro il lockdown - FOTO

Il Presidente del Brasile Jair Bolsonaro continua a dare esempio di essere un pessimo leader. Dopo le folli posizioni adottate nei confronti dei cambiamenti climatici e durante gli incendi senza controllo nella foreste amazzonica anche a causa delle politiche da lui promosse, anche l'epidemia di coronavirus COVID-19 è stata ampiamente sottovalutata da Bolsonaro. Anche oggi, mentre i casi di contagio continuano hanno toccato quota 38mila e non accennano a diminuire, Bolsonaro continua a sostenere che la chiusura del Paese sia inutile.

E così, mentre gli amministratori locali, soprattutto quelli delle regioni del Paese più colpite dal COVID-19, da San Paolo a Paraíba, continuano a tenere attive le misure restrittive nel tentativo di limitare il più possibile il contagio e scongiurare una strade, Bolsonaro ha deciso di unirsi alle proteste dei cittadini contro la chiusura a pochi giorni dal licenziamento in tronco del Ministro della Salute che aveva invece supportato le misure di contenimento.

Ieri, mentre una folla di manifestanti si è riunita a Brasilia davanti al quartiere generale dell'Esercito, Jair Bolsonaro è uscito in strada per rivolgersi direttamente ai cittadini accorsi, da lui definiti "patrioti in difesa delle libertà individuali", per lanciare un appello contro il lockdown. Non solo. Il Presidente del Brasile nel dimostrare la sua vicinanza a chi sottovaluta la pericolosità dell'epidemia e vorrebbe condurre una vita normale nonostante un sistema sanitario al collasso e centinaia di decessi ogni giorno, lo ha fatto senza indossare alcun tipo di protezione.

Bolsonaro, lo confermano le decine di video girati dai presenti, si è presentato in pubblico senza mascherina né guanti, tossendo più volte e limitandosi a coprire la bocca con un pugno.

A tuonare contro il folle e pericoloso comportamento di Bolsonaro ci ha pensato il Presidente della Camera dei Deputati del Brasile Rodrigo Maia:

Il Mondo intero è unito contro il coronavirus, ma in Brasile dobbiamo lottare contro il coronavirus e il virus dell'autoritarismo. In nome della Camera dei Deputati, rifiuto ogni atto in difesa della dittatura.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO