Feltri e quel folle "meridionali inferiori". Salvini: "Ha detto una cazzata"

Ci sono volute diverse ore, ma alla fine il leader della Lega Matteo Salvini ha condannato pubblicamente le folli dichiarazioni del direttore di Libero Vittorio Feltri due sere fa a Fuori dal coro di Mario Giordano su Rete 4.

Feltri, sempre presente in tv anche per la sua capacità di far partire polemiche e sollevare così gli ascolti, si era lanciato nell'ennesimo affondo verso i cittadini del Sud Italia:

Il fatto che la Lombardia sia andata in disgrazia per via del coronavirus ha eccitato gli animi di molta gente che è nutrita di invidia e di rabbia nei nostri confronti perché subisce una sorta di complesso d'inferiorità. Io non credo ai complessi d'inferiorità, io credo che i meridionali in molti casi siano inferiori.

Giordano, da sempre sostenitore degli stessi ideali della Lega, non si è affrettato a prendere le distanze da quella follia, ma si è preoccupato di "non far arrabbiare i meridionali" e non far cambiare loro canale.

Mentre ormai da ore giornalisti e politici si stanno muovendo affinché Feltri venga sanzionato e messo di fronte alla gravità di quelle affermazioni nelle sedi opportune, Salvini si è preso un po' di tempo per intervenire sulla vicenda: "Questa è una cazzata".

Dal leader del partito sostenuto in modo plateale da Feltri ci si sarebbe aspettato forse qualcosa di più duro al di là di definire quelle parole "sciocchezze":

Possono esserci persone stimate e stimabili che ogni tanto dicono sciocchezze. Parlare di popoli superiori e inferiori in Italia mi sembra scorretto in tempi di pace, scorretto e ingiusto in tempi di guerra.

Pur non condividendo le parole di Feltri, e ci mancherebbe altro, Salvini ha preferito allargare il discorso:

È chiaro che anche all'interno delle stesse Regioni ci sono aree più ricche e meno ricche, anche nella stessa provincia, ma non è colpa o merito dei cittadini avere più o meno autobus. Noi facciamo di tutto per accorciare le distanze tra le regioni del Nord e del Sud. Da questo punto di vista il direttore Feltri ha detto una cosa che non condivido assolutamente.

Feltri ha detto ben più di una sciocchezza, sminuire così un attacco duro e frontale ad una parte della popolazione italiana è profondamente pericoloso e richiama a quelle posizioni della Lega che lo stesso Matteo Salvini, appena qualche anno fa, condivideva appieno e non mancava di manifestare tra cori e dichiarazioni che ancora oggi sono ben stampante nella mente degli italiani.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO