Carlo Verdelli non è più il direttore di Repubblica

Era diventato direttore del noto quotidiano il 19 febbraio 2019.

Carlo Verdelli

Nel primo pomeriggio di oggi, attraverso il suo sito web, il noto quotidiano la Repubblica ha comunicato che Carlo Verdelli non è più il suo direttore. Aveva assunto questo ruolo poco più di un anno fa, il 19 febbraio 2020, ma a quanto pare la sua avventura a Largo Fochetti è già finita.

Negli ultimi mesi era stato lui stesso protagonista di notizie di cronaca a causa delle insistenti minacce ricevute, tanto che un mese fa era stato messo sotto scorta dal Viminale e molte illustri cariche politiche si erano mobilitate per prendere la sua difesa, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva manifestato la sua solidarietà al giornalista, che a giugno 2019 aveva anche ottenuto un importante riconoscimento, il Premio Ischia come giornalista dell'anno.

Su Repubblica oggi è comparso l'annuncio:

"L'Editore ha comunicato oggi a Carlo Verdelli che non è più il direttore di Repubblica. Il Cda di Gedi, che è in corso, indicherà il nome del nuovo direttore"

E immediatamente sotto la reazione del Comitato di redazione, ossia il sindacato interno al giornale:

"Il comunicato del Comitato di redazione
La redazione di Repubblica, appresa la notizia, è riunita in assemblea"

Secondo le indiscrezioni riportate dalle agenzie di stampa, al posto di Verdelli potrebbe ora arrivare Maurizio Molinari, che attualmente dirige l'altro quotidiano di punta del gruppo Gedi, La Stampa.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO