Fase 2, Sileri: "Anche un'amicizia è un affetto stabile"

Pierpaolo Sileri

Dal 4 maggio prossimo, giorno dell'avvio della fase 2 in Italia, sarà possibile muoversi per andare ad incontrare gli amici con le stesse modalità previste per l'incontro coi parenti più stretti: distanza di sicurezza e mascherine. Lo ha precisato oggi il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri durante il suo intervento a Un giorno da pecora su Radio 2:

Anche un'amicizia è un affetto stabile, a volte è migliore di un familiare. Andare anche a casa di un amico dal 4 maggio? Sì, se è un amico vero, se non è una scusa.

Il punto però è sempre lo stesso: bisognerà fidarsi del buon senso dei cittadini che ormai scalpitano sempre di più per poter tornare in giro e c'è già chi, al di là delle restrizioni, ha già iniziato a farlo ignorando i rischi che si possono correre. È lo stesso Sileri, in effetti, a dire che "se io incontrassi un amico caro ora, dopo tre mesi, lo abbraccerei e ci scapperebbe pure una lacrimuccia".

Questo, va da sé, non sarebbe possibile e sorprende che a dichiararlo sia il viceministro della Salute. Il governo ha comunque promesso chiarimenti nelle prossime ore sulle persone con cui ci si potrà incontrare a partire dal 4 maggio e non è escluso che la promessa fatta da Sileri oggi venga in qualche modo disattesa, anche perché sarebbe impossibile effettuare i dovuti controlli, soprattutto in quelle Regioni in cui la diffusione del virus è tutt'altro che sotto controllo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO