Fase 2, Viminale: "Equilibrio tra applicazione delle norme e benessere dei cittadini"

Consumi coronavirus

La fase 2 in Italia prenderà il via a partire dal 4 maggio e oggi il Ministero dell'Interno ha inviato ai Prefetti di tutto il Paese una circolare per chiarire come dovranno essere effettuati i controlli dal momento che ci sarà maggiore libertà di movimento per i cittadini.

Il Viminale mette nero su bianco che le forze dell'ordine dovranno "far leva sul senso di responsabili dei singoli cittadini" e trovare "un punto di equilibrio tra il primario obiettivo di salvaguardare la salute pubblica, da perseguire essenzialmente con il divieto di assembramento e, più in generale, con il distanziamento interpersonale e ogni altra forma di protezione individuale, e l'esigenza di contenere l'impatto sulla vita quotidiana dei cittadini".

I controlli, sostanzialmente, dovranno essere più leggeri rispetto alle ultime settimane, con particolare attenzione ad evitare assembramenti. Le forze dell'ordine, nel valutare caso per caso, dovranno avere un "prudente ed equilibrato apprezzamento" che conduca ad una applicazione coerente delle disposizioni contenute nel DPCM del 26 aprile 2020.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO