Milano, folla ai navigli. ISS: immagini preoccupanti, sono comportamenti irresponsabili

Dopo la minaccia del primo cittadino di Milano Beppe Sala di richiudere tutto, anche l’Istituto superiore di sanità (Iss) mette in guardia
sull'affollamento visto ieri ai Navigli. "Sono immagini che fanno preoccupare" dice Giovanni Rezza, direttore Malattie infettive dell’Istituto.

Rezza in conferenza stampa chiarisce che "per favorire le riaperture è importante aumentare i controlli di sanità pubblica" aggiungendo che colpisce il fatto che "comportamenti irresponsabili possano avere conseguenze deleterie per le dinamiche epidemiche e per gli eventuali provvedimenti" da assumere se il trend da discendente cambiasse verso. Un possibile aumento importante dei casi non è affatto escluso.

All’esperto appare "drammatico vedere persone che si sono ritrovate senza lavoro e altre che non tengono comportamenti adeguati a favorire la riapertura".

Ecco perché: "Bisogna rispettare assolutamente le norme di distanziamento sociale. No alle aggregazioni" ribadisce Rezza, che raccomanda un "lavaggio accurato e frequente delle mani, l'uso di mascherine nei luoghi pubblici o all'aperto se si parla con qualcuno da vicino".

Il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro avverte: "Se non indossiamo la mascherina, se ci aggreghiamo e prendiamo aperitivi insieme" ci ritroveremo presto nelle "modalità che hanno caratterizzato l'inizio della fase 1. Dobbiamo imparare a convivere con il virus e a contenerlo".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO