MES, Conte: "Fondi insufficienti, serve il Recovery Fund"

L'Eurogruppo ha trovato un accordo definitivo sul Mes, con prestiti con scadenza a 10 anni e tassi di favore, ma il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte continua a sostenere che la soluzione migliore è quella del Recovery Fund, sposando in toto la linea del Movimento 5 Stelle.

Nel suo intervento a The State of Union, Conte è stato molto chiaro:

Le tre misure Sure, Bei, Mes sono insufficienti, ammontando ad una frazione di quanto altre grandi economie, come quella Usa, stanno spendendo per sostenere le loro imprese e le loro famiglie. [...] Il prestito effettivo sui mercati (distinto dalle risorse totali che esso mobilita) deve essere di notevole dimensione, almeno 1 trilione di euro, per portare la dotazione totale della risposta europea in linea con le necessità finanziarie complessive dell'UE

Conte ribadisce la necessità di misure straordinarie che siano all'altezza della sfida senza precedenti che l'UE e il Mondo intero si trovano ad affrontare:

Se non adottiamo e attuiamo rapidamente una risposta europea coordinata basata sulla solidarietà, sul coraggio, su misure straordinarie all'altezza della sfida senza precedenti, sarà lo stesso progetto europeo ad essere in gioco. Le sfide nella crisi attuale sono una ripresa tempestiva e piena delle economie europee interconnesse, il Mercato Unico - che è un pilastro fondamentale dell'Unione Europea - e le catene di valore che sono al cuore dell'industria europea. Dipendiamo tutti gli uni dagli altri e dobbiamo tutti fare affidamento gli uni sugli altri.

La posizione di Conte è la stessa del Movimento 5 Stelle, che in serata ha diffuso una nota:

Non possiamo esultare per i risultati dell'Eurogruppo di oggi sul Mes: sebbene debolmente migliorato, resta uno strumento inadeguato per rispondere all'emergenza che stiamo attraversando, sia per la quantità di risorse che può mettere in campo, sia perché continua a essere insidioso nelle potenziali condizionalità future, sulle quali non sono stati ancora fugati tutti i dubbi.

Dal Partito Democratico, invece, parlano di buona notizia.
Il commento è affidato a Twitter dal viceministro dell'Economia Antonio Misiani:

L'accordo raggiunto sul Mes è una buona notizia per l'Europa e l'Italia, frutto del grande lavoro di Paolo Gentiloni e Roberto Gualtieri. La nuova linea di credito senza condizioni aiuterà i Paesi UE a sostenere i costi sanitari diretti e indiretti dell'emergenza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO