Silvia Romano: insulti e minacce, si valuta la concessione della scorta

silvia romano scorta

Silvia Romano potrebbe presto ottenere una scorta. Per la cooperante liberata sabato scorso in Somalia e convertitasi all’islam scegliendo il nome di Aisha, sono arrivati negli ultimi due giorni tantissimi insulti e anche minacce soprattutto via social network. Secondo quanto apprendono fonti giornalistiche che citano le forze dell’ordine, la Prefettura di Milano ora valuta quale tipo di tutela assegnare alla Romano.

Al Prefetto di Milano il compito di decidere se sia il caso di assegnare una tutela fissa o mobile alla cooperante, che nel frattempo deve osservare 14 giorni di isolamento domiciliare come prevedono le disposizioni per il contenimento del coronavirus.

Turchia: 007 al lavoro su Silvia Romano da dicembre 2019

Intanto, fonti di sicurezza turche sostengono che i servizi segreti di Ankara hanno lavorato al rilascio di Silvia Romano, ovviamente su richiesta dei colleghi italiani, già a partire da dicembre 2019.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO