COVID-19, assegni più veloci per la cassa integrazione

La maggioranza di governo ha raggiunto un accordo sul cosiddetto Decreto Rilancio e, mentre il Consiglio dei Ministri è in corso, trapelano i primi dettagli che riguardano milioni di lavoratori in cassa integrazione.

Se fino a questo momento per ricevere il pagamento si è dovuto attendere un'eternità, il decreto punta a velocizzare sensibilmente i versamenti. Ad autorizzare la Cassa integrazione in deroga non saranno più le Regioni, ma la stessa INPS che anticiperà subito il 40%.

L'INPS anticiperà la stesse percentuale anche per altri due ammortizzatori sociali: la Cassa integrazione ordinaria e l'assegno ordinario erogato dal Fis, il Fondo di integrazione salariale.

La novità, salvo cambiamenti apportati durante il Consiglio dei Ministri, non sarà retroattiva: per la Cassa integrazione in deroga partirà con l'entrata in vigore del nuovo decreto, mentre per le altre CIG partirà dal trentesimo giorno dall'entrata in vigore del decreto, la metà di giugno circa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO