Di Maio: "Ai cittadini chiedo di difendere Silvia Romano"

Il ministro degli Esteri ieri ha assicurato che non è stato pagato alcun riscatto.

Luigi Di Maio con Silvia Romano liberata

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio questa mattina è tornato sulla questione della liberazione di Silvia Romano con un post in cui ha invitato tutti gli italiani a difendere e non ad attaccare la giovane cooperante italiana rapita in Kenya nel 2018 e liberata in Somalia pochi giorni fa dopo un anno e mezzo di prigionia.

Di Maio ha scritto stamane:

"Abbiamo letto e ascoltato tanto odio, innumerevoli falsità, attacchi strumentali e propagandistici.
L’Italia non è questo, gli italiani hanno un cuore grande"

E poi ha chiesto rispetto ai cittadini:

"Ai cittadini chiedo di difendere Silvia Romano. Difenderla attraverso il rispetto.
Difendere la sua felicità, il suo sorriso, la sua libertà ritrovata dopo 18 mesi di prigionia"

Ieri sera Di Maio, in collegamento con Fabio Fazio nel corso della puntata di "Che tempo che fa", ha spiegato per l'ennesima volta che per la liberazione di Silvia Romano non è stato pagato alcun riscatto:

"Ho seguito l'operazione per la liberazione e ribadisco che non mi risulta un riscatto, altrimenti avrei dovuto dirlo"

E sempre ieri sera ha parlato delle critiche e dell'odio rivolte a Silvia:

"Partono da una colpa che secondo chi le ha fatte è aver sorriso quando scendeva dall'aereo o essersi vestita in quel modo. Noi ci siamo preoccupati di riportarla a casa viva e non di come fosse vestita o di come sorridesse"

E ha aggiunto:

"Io mi chiedo ma quelle persone non hanno figli?"

Poi ha chiuso il discorso su questa vicenda dicendo:

"Silvia Romano non si deve scusare con nessuno, reagite con parole di gioia e di pace in difesa di quella ragazza. L'Italia è altro"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO