COVID-19, dati in risalita. Pregliasco: "Non dobbiamo spaventarci"

Riaperture

L'ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile sull'epidemia da COVID-19 in Italia ha visto un aumento del numero di positivi e del numero dei decessi rispetto all'andamento positivo dei giorni scorsi, ma questi numeri non devono preoccuparci. Almeno per ora.

Lo sostiene virologo dell'università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, secondo il quale la crescita del numero di positivi rispetto ai giorni scorsi è legato al maggior numero di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore rispetto al fine settimana, quando generalmente si effettuano meno tamponi:

Osserviamo un leggero peggioramento su Milano e Bergamo a fronte però di tantissimi tamponi fatti rispetto a ieri.

All'Adnkronos l'esperto ha spiegato:

I positivi rispecchiano la situazione di 5-6 giorni fa e bisognerà aspettare ancora un po' per valutare l'impatto delle riaperture e trarre ogni tipo di conclusione su eventuali misure da adottare. Questi dati non devono spaventarci, ma ricordarci l'importanza di non abbassare la guardia e di rispettare le misure di distanziamento fisico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO