Coronavirus, Guerra (Oms): "Vaccino entro giugno prossimo. Ecco cosa fare in autunno-inverno"

Il direttore aggiunto dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Ranieri Guerra, si pronuncia sui tempi del vaccino contro il Coronavirus, confermando però che non arriverà prima della metà dell’anno prossimo.

A Di Martedì su La7 Guerra dice: " Ci sono almeno 80 candidati in fase di sviluppo in giro per il mondo. Ce ne sono 5 o 6 che hanno superato la prima fase di verifica. Se le cose vanno magnificamente bene, l'ottimismo è quello e ci sorregge, entro il primo trimestre dell'anno prossimo dovremmo avere dei candidati molto seri che potrebbero entrare in commercializzazione alla fine del primo semestre".

A proposito dei casi di recidiva riportati dai media, Guerra chiarisce che: "Al momento, non esiste un solo caso in giro per il mondo in cui la recidiva sia stata accertata con assoluta certezza. Le cosiddette reinfezioni sono errori diagnostici legati ad un test che prevede la possibilità di esito negativo quando si è positivi e viceversa".

In attesa del vaccino anti Covid, il consiglio di Guerra in vista del prossimo autunno-inverno è il seguente: "Vacciniamoci contro l'influenza stagionale e contro lo pneumococco, due patologie che fanno rumore di fondo e che quindi ci impedirebbero di capire immediatamente se la patologia che verifichiamo è da coronavirus".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO