Salvini: "A luglio il centrodestra porterà la gente in piazza"

L'annunciata manifestazione di Lega e Fratelli d'Italia per il 2 giugno sarà rimandata a luglio, quando i due leader del centrodestra sperano che l'emergenza sanitaria sarà più contenuta. Il 2 giugno, però, restano previsti dei presidi in ogni capoluogo di Regione con i parlamentari.

A confermarlo è stato il leader della Lega Matteo Salvini in un'intervista al Foglio:

Una manifestazione di piazza vera ci sarà solo ai primi di luglio. Il 2 giugno, per essere in piazza in maniera rispettosa e sicura faremo presidi in ogni capoluogo di Regione con i parlamentari. D’altronde il 2 giugno cade nel periodo controllato, non c’erano dati sanitari sufficienti per decidere e non era il caso di far muovere migliaia di persone.

Probabilmente neanche per il mese di luglio sarà possibile radunare migliaia di persone in piazza, pur nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, ma Salvini non intende rinunciare ad un evento acchiappaconsensi e anticipa di aver preparato 30 proposte per il premier Conte:

Conte chiede il contributo dell’opposizione? Il nostro c’è, abbiamo 30 proposte già impacchettate. Il problema è se lui si permetterà di disobbedire a chi comanda in questo governo e in questo Paese, la Cgil.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO