Puglia, Emiliano: "Stop alla movida o chiudo tutto"

Michele Emiliano

Prima c'erano i runner, ora c'è la movida. L'attenzione dei Presidenti delle Regioni si sta concentrando in queste ore sui locali tradizionalmente legati alla movida, quei bar, pub e ristoranti in cui ci si ritrova per bere qualcosa e fare quattro chiacchiere con gli amici. Il rischio assembramento è alto, è evidente, e il problema è che il risultato dei comportamenti più irresponsabili si vedrà soltanto a partire dalla prossima settimana.

In attesa di capire se questo libera tutti porterà ad una seconda ondata dell'epidemia, i Presidenti di Regione e lo stesso Presidente del Consiglio Giuseppe Conte non fanno che rinnovare gli appelli a mantenere le distanze ed evitare i luoghi potenzialmente più affollati. L'ultimo ad unirsi al coro è stato il Presidente della Puglia Michele Emiliano, che ha messo in guardia i più giovani:

Sono pronto ad emettere provvedimenti con i quali persino i locali rischiano di poter essere chiusi se non spiegano ai loro clienti che nell’esercizio si accede secondo le regole, con le mascherine, si consuma e poi ci si allontana immediatamente senza sostare all’esterno.

Emiliano, intervistato da TeleBari, ha spiegato di voler dare ancora qualche giorno ai cittadini per entrare nella nuova mentalità:

Stiamo dando qualche giorno per comprendere le nuove norme, ma ricordo a tutti che non si può stare in strada in gruppo, non si può stare fermi neanche in due o tre persone. Tutti gli assembramenti sono vietati sulla base del Dpcm del presidente Consiglio dei ministri. Se dovesse essere necessaria una ordinanza specifica io sono pronto.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO