App Immuni: pubblicato il codice sorgente. Arriverà sui nostri smartphone in 10-15 giorni

Dovrebbe essere pronta entro la prima decade di giugno.

App Immuni giugno

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, in una intervista a Radio 24, ha spiegato che l’App Immuni sta per arrivare:

"Immuni arriva in 10-15 giorni. Immagino per la prima decade di giugno. È un tracing importantissimo che quando sarà attivo darà importanti diffusioni su tracciamento e diffusione della malattia"

Il ministero dell’Innovazione, infatti, ha già rilasciato gli screenshot dell’applicazione per far vedere a tutti come sarà quando la installeremo sui nostri cellulari e ha inoltre rilasciato il codice sorgente del software.

La scorsa notte, sulla piattaforma Github, dove gli sviluppatori di tutto il mondo si possono confrontare su progetti specifici, sono stati pubblicati i documenti sul funzionamento di Immuni.

Ricordiamo che già gli scorsi giorni Google e Apple hanno rilasciato l’aggiornamento dei loro software per semplificare la comunicazione tra dispositivi Android e iOS tramite Bluetooth dando dunque il via libera allo sviluppo delle applicazioni nazionali autorizzate dai sistemi sanitari di ogni Paese, come in Italia avviene con Immuni.

I dati raccolti da Immuni saranno conservati sui singoli smartphone e non su un server centrale, quindi non traccerà gli spostamenti, ma alcuni contatti tra smartphone. Ricordiamo inoltre che non sarà obbligatoria e che non ci saranno “punizioni” per chi non la scaricherà. I dati raccolti potranno essere condivisi solo con l’autorizzazione del proprietario dello smartphone e tutti i dati che vanno invece sul server centrale che è gestito da Sogei saranno cancellati entro dicembre 2020.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO