COVID-19 nel Mondo. 1.300 morti in Brasile in 24 ore e 28.633 nuovi casi

Nelle stesse ore in cui l'Italia si avvia verso un ritorno alla normalità dopo mesi di assoluta emergenza, in diversi Paesi del Mondo la situazione è ancora gravissima.

Il Brasile, guidato da Bolsonaro che fin dai primi giorni di pandemia ha sottovalutato la gravità della situazione e fatto pressoché nulla per contenere il contagio e limitare il più possibile la diffusione del COVID-19, nelle ultime 24 ore ha visto 28.633 contagi in più e il numero record di 1.349 decessi.

Il bilancio ufficiale del Brasile conferma ben 32.584 decessi dall'inizio dell'epidemia e 584.016 persone positive al COVID-19. Ad oggi il Brasile resta il secondo Paese al Mondo più colpito dal virus dopo gli Stati Uniti, che in questi giorni di proteste da una parte all'altra del Paese si avvia verso un'ulteriore diffusione del virus.

La situazione è grave anche in Messico, dove nelle ultime 24 ore sono decedute 1.092 persone a causa del COVID-19 e i nuovi positivi sono stati 3.912, per un totale di 101.238 secondo i dati ufficiali del Ministero della Salute. L'America Latina, come precisato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, è diventata la nuova zona rossa di trasmissione del virus.

Quattro dei dieci Paesi più colpiti dalla pandemia si trovano proprio in America Latina e la situazione sta peggiorando anche in Argentina, Colombia, Bolivia e Haiti.

Ad oggi nel Mondo sono stati registrati 6.5 milioni di casi di COVID-19 e i decessi confermati sono più di 386mila.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO