Anche la Svizzera apre all’Italia dal 15 giugno. Di Maio a Berlino: turisti tedeschi pronti a tornare

Luigi Di Maio - Foto Facebook

La Svizzera aprirà i confini verso l’Italia (così come tutti gli altri Stati europei e dell’area Efta) il 15 giugno prossimo. Il Consiglio federale elvetico lo ha deciso in base al buon andamento epidemiologico in Italia, mentre inizialmente la libera circolazione era prevista solo verso Austria, Francia e Germania.

Sempre oggi la commissaria Ue agli Affari interni Yiva Johansson, a margine della riunione dei ministri degli Interni europei, ha comunicato che è stato raggiunto un "accordo globale" sulla riapertura delle frontiere interne all’Unione.

"Credo torneremo al pieno funzionamento dell'area Schengen non oltre fine giugno" ha detto la commissaria. Tuttavia per alcuni paesi membri che "dicono di non essere pronti a farlo" la data potrebbe slittare.

E in questo quadro, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, da Berlino, annuncia che la Germania riaprirà al turismo verso l’Italia "orientativamente" a partire dal 15 giugno. In conferenza stampa congiunta con il collega tedesco Heiko Maas, Di Maio ha parlato di "una scelta di lealtà e trasparenza verso l'Italia che apprezziamo".

L’Italia, ha proseguito il ministro, si impegna a mantenere la "massima trasparenza" sui dati dell'epidemia con "aggiornamenti quotidiani" per "consentire a tutti i cittadini tedeschi di visitare l'Italia in piena sicurezza".

Il governo - ha aggiunto Di Maio - vuole "definire delle regole" per "non frammentare il mercato turistico europeo". Ecco perché "le intese tra Paesi non sono una soluzione appropriata" secondo il capo della Farnesina.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO