COVID-19, Ricciardi (OMS): "La seconda ondata è un'incognita"

ricciardi oms coronavirus

Il professor Walter Ricciardi, consigliere del Ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto sulla seconda ondata dall'epidemia definendola un'incognita. Parlando con l'Adnkronos, Ricciardi non esclude la seconda ondata in Italia, già data per certa da altri esperti, ma non è in grado di anticipare quando questo accadrà. E il motivo è sempre lo stesso: non conosciamo ancora bene il virus e il suo comportamento sul lungo periodo.

Resta l'incognita della stagionalità del nuovo coronavirus: potrebbe esaurirsi come Sars e Mers, o tornare in autunno-inverno come accade per molti virus respiratori, e come farà di sicuro l'influenza.

È essenziale, quindi, farsi trovare pronti al peggio, vaccinando il più possibile per l'influenza le categorie più a rischio per il COVID, come gli anziani:

L'influenza colpisce ogni anno milioni di italiani, uccidendone direttamente o indirettamente 8000. Il vaccino è cruciale per proteggere anziani e soggetti vulnerabili, e per evitare la calca in pronto soccorso, cosa ancor più importante in vista di una possibile seconda ondata di COVID-19.

Non solo gli anziani, ma anche gli operatori sanitari che, vista la potenziale esposizione al COVID-19, sono più a rischio non solo per la propria salute, ma anche di quella dei pazienti che hanno in cura:

Questa volta non ci possiamo permettere il rischio che possano diventare veicolo di trasmissione dell'influenza. Ecco perché è giustificato e opportuno che la vaccinazione anti-influenzale sia fortemente raccomandata.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO