Sileri: "Ora conviviamo col virus, la Lombardia non è un problema"

sileri coronavirus lombardia

Pierpaolo Sileri, viceministro alla Salute, ha fatto il punto sull’emergenza coronavirus. L’Italia è ormai nella “fase 3”, sottolinea l’esponente del Movimento 5 Stelle, quella in cui si deve convivere con il virus: "Siamo usciti dalla fase acuta. Quella come l'abbiamo vissuta fino ai primi di maggio non c'è. Ora siamo passati alla fase della convivenza con il coronavirus", ha evidenziato Sileri, aggiungendo che "la situazione è molto sotto controllo grazie alle misure adottate".

Insomma, avanti tutta senza paura, nemmeno al cospetto dei numeri della Lombardia, che continuano a rappresentare il grosso dei dati a livello nazionale. La regione presieduta da Attilio Fontana continua ad essere la più colpita dal Covid-19. Per Sileri, comunque, non c’è nessun “caso Lombardia”: "Non vedo un problema Lombardia anzi vedo numeri in calo con terapie intensive vuote. L'Italia è aperta. I focolai possono essere ovunque e, nel caso, andranno prese misure di contenimento chirurgiche e mirate".

A rendere tranquillo il governo, insomma, il fatto che i ricoveri sono diminuiti sensibilmente e di conseguenza è più facile reagire ad eventuali nuovi focolai. I nuovi contagi "non arrivano più in ospedale o non in forma grave", aggiunge Sileri che comunque sul virus è sicuro circoli meno, ma non significa che sia mutato, "magari lo fosse".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO