Berlusconi: "Io al Quirinale? Vorrei solo che gli italiani si rendessero conto di quanto fatto per loro"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi prossimo inquilino del Colle? La prospettiva, accarezzata in passato dal Cav con una certa convinzione, viene rilanciata sulle reti Mediaset. "Oggi al Quirinale c'è Mattarella che svolge il suo ruolo con equilibrio, autorevolezza e buon senso, non facciamogli il torto di parlare già adesso del futuro presidente" dice Berlusconi a Live - non è la D’urso, su canale 5, rispondendo alla domanda sulla sua possibile candidatura alla Presidenza della Repubblica.

L’ex premier aggiunge: "Quanto a me ho solo la speranza che gli italiani si rendano finalmente conto di tutto quello che io ho fatto di positivo per loro e per l'Italia nei quasi 10 anni di governo".

Berlusconi vorrebbe che gli italiani si rendessero "consapevoli di quanto male e di quanta ingiustizia abbia subito da quando sono sceso in campo, 26 anni fa, non per ambizione personale, ma per salvare il mio paese, questo mi basterebbe".

Sui rapporti con il governo il leader di Forza Italia chiarisce: "Vogliamo soltanto mettere le nostre competenze non al servizio di questo o quel governo, ma al servizio degli italiani. Se questo per qualcuno vuol dire l'alleanza con queste 4 sinistre, allora non conosce la mia storia".

Con gli alleati di centrodestra, Salvini e Meloni, invece: "Esiste già da molto tempo un accordo complessivo sulle candidature" per le prossime elezioni regionali. "Da parte nostra sono rapporti di assoluta lealtà - assicura Berlusconi - in una coalizione che è fatta di forze politiche diverse, un elettorato diverso, stili e cultura diversi".

Ecco perché: "Non deve stupire nessuno il fatto che ci siano differenze. Noi siamo la componente cattolica, liberale, europeista e garantista del centrodestra, fondamentale per vincere e governare" conclude l’ex presidente del Consiglio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO