Fase 3: dal 15 giugno via libera agli sport di contatto

fase 3 15 giugno sport contatto

A partire dal prossimo 15 giugno ci sarà il via libera alle partite di calcetto e a tutti gli altri sport di contatto. È quanto emerge dalla bozza del nuovo dpcm con le disposizioni per il contenimento del coronavirus nella “Fase 3”, "accertata la compatibilità con l'andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida". Insomma, ci sarà un altro step sulle riaperture, ma rimangono sospese fino al 14 luglio altre attività come "fiere, congressi e le attività in sale da ballo e discoteche". Per consentire domani sera la disputa di Juventus-Milan, intanto, via libera dal 12 giugno alle manifestazioni sportive di interesse nazionale riconosciute dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico e dalle rispettive federazioni, oppure organizzati da organismi sportivi internazionali, purché a porte chiuse o all’aperto ma senza presenza di pubblico.

Nel nuovo dpcm sono presenti anche le misure relative ai musei e agli altri luoghi di cultura, la cui apertura sarà possibile solo con flussi contingentati. Spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi si potranno tenere solo con un numero massimo 1000 persone all’aperto e 200 in spazi chiusi. I posti dovranno essere preassegnati e distanziati. Da lunedì 15 giugno riaprono anche le aree gioco per i bambini nei parchi e nelle ville sempre nel rispetto del distanziamento. Sale giochi, scommesse e bingo possono riaprire, si legge nella bozza del dpcm "a condizione che le Regioni e le Province Autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l'andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi".

Ok agli accessi ai luoghi di culto, evitando però gli assembramenti tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche delle location. Restano vietati fino al 30 giugno gli spostamenti in Paesi extra Ue-Gb. Le crociere di bandiera italiana rimangono sospese fino al 14 luglio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO