COVID-19, tre positivi in Liguria registrati sull'app Immuni

L'app Immuni, pronta a funzionare in tutta Italia a partire da lunedì dopo la fase di test di una settimana in quattro Regioni, ha dato i primi risultati: tre persone risultate positive al COVID-19 e utilizzatrici dell'app Immuni sono state dotate di apposito codice per poter inviare la notifica a tutti i contatti a cui sono stati vicini nelle ultime due settimane.

I tre positivi non sono stati identificati grazie all'app Immuni, come erroneamente precisato da alcuni organi di stampa, ma tramite l'app ora potranno avvisare le persone con cui sono entrate in contatto di quella positività, così da permettere loro di fare tutte le verifiche del caso e sottoporsi ai test.

La conferma è arrivata dal governatore della Liguria Giovanni Toti:

È accaduto nella Asl 3 genovese nel corso della settimana. Si tratta di persone che avevano scaricato la app Immuni e che sono state fornite del codice numerico per inserire l’alert nel sistema. Coloro che sono entrati in contatto con queste persone ovviamente ne saranno avvisati.

Per evitare di seminare il panico, infatti, per segnalare la propria positività al COVID-19 tramite l'app Immuni, in forma assolutamente anonima, chi risulta positivo riceve un codice che permette l'invio delle notifiche di esposizione (senza questo codice, di fatto, chiunque potrebbe inviare le notifiche per test o per scherzo). In questo modo chi riceve la notifica sul proprio smartphone avrà la certezza di essere entrato in contatto con una persona positiva.

Alla ricezione della notifica si verrà invitati a contattare il proprio medico di base e chiedere a lui come procedere. Va da sé che, trattandosi di uno strumento totalmente anonimo, chi riceve la notifica non ha alcun obbligo, ma è evidente che se ha deciso di utilizzare l'app Immuni è anche pronto ad accertare la propria positività al COVID-19 e limitare il più possibile la diffusione del contagio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO