Coronavirus: Pechino cancella 1200 voli, record di casi in Brasile e Ucraina

coronavirus cina brasile mondo

La pandemia di coronavirus sta scemando in alcuni Paesi, ma in altri è vero e proprio boom. Negli USA, il Covid-19 ha fatto più morti della Prima Guerra Mondiale (116.963 contro i 116.516 soldati americani morti tra il 1915 e il 1918). La situazione peggiore anche a Pechino, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati nuovi 1 casi, per un totale di oltre 130 nuovi contagiati negli ultimi tre giorni. Le autorità cinesi hanno confermato di aver fatto dal 13 giugno ad oggi oltre 356mila test, con l’obiettivo di arrivare a 400.000 al giorno grazie all’ausilio di 100.000 operatori sanitari. Intanto, i due aeroporti di Pechino hanno cancellato 1.200 voli, oltre il 50% di quelli in programma.

Brasile e Ucraina: record di casi

In Brasile è nuovo boom di casi con 34.918 nuovi contagiati e 1.282 decessi per coronavirus. Record anche in Ucraina con 758 nuovi casi di Covid-19 in 24 ore. Secondo i dati ufficiali forniti dal Consiglio nazionale di Sicurezza e Difesa di Kiev, i casi accertati sono fin qui 33.234 con 943 decessi.

Nuova Zelanda: nuovi contagi dopo 10 giorni covid-free

In Nuova Zelanza, invece, scende in campo l’esercito per gestire il controllo delle frontiere e delle operazioni di quarantena. La misura si è resa necessaria perché a 10 giorni dall’annuncio di “Paese covid-free” da parte del premier, Jacinda Ardern, sono rientrate nel Paese due nuove persone contagiate.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO