Bonus Vacanze: chi ne ha diritto e come richiederlo

Il bonus vacanze diventa realtà e l'Agenzia delle Entrate ha diffuso una esaustiva guida per illustrare la misura, che ne ha diritto e qual è la procedura per richiedere il bonus da spendere in Italia per le vacanze nel 2020.

Vediamo insieme i punti principali.

Cos'è il bonus vacanze

Come disposto dal Decreto Rilancio, il bonus vacanze è un'agevolazione per l'anno 2020 per le famiglie con ISEE non superiore a 40.000 euro e che può essere utilizzato per il pagamento di servizi offerti in Italia da imprese turistico ricettive, agriturismi e bed & breakfast.

Il bonus può essere fruito a determinate condizioni dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 da un solo componente per nucleo familiare ed è riconosciuto fino a un importo massimo di 500 euro per i nuclei familiari composti da più di due persone. L’importo è ridotto a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e a 150 euro per quelli composti da una sola persona.

Le spese, spiega l'Agenzia delle Entrate, devono essere sostenute in un’unica soluzione per i servizi resi da una singola impresa turistica e documentate con fattura o documento commerciale o scontrino/ricevuta fiscale, nei quali sia indicato il codice fiscale di chi intende fruire dell’agevolazione.

L'importo massimo viene concesso all'80% sotto forma di sconto per il pagamento dei servizi prestati dal fornitore e al 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi. Non ci sono vincoli per l’utilizzo: si può scegliere liberamente se utilizzare il bonus per una vacanza in cui siano presenti tutti i familiari oppure solo alcuni, e non è necessario che sia presente il soggetto che lo ha richiesto.

Come richiedere il bonus vacanze

La richiesta del bonus vacanze deve essere necessariamente inoltrata tramite la nuova App dei servizi pubblici IO, disponibile gratuitamente per iOS e Android a questo indirizzo, a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

È necessario essere in possesso dell'identità digitale SPID o, in alternativa, della carta di identità elettronica. Dopo aver eseguito l'accesso bisognerà verificare l'ISEE e, in caso di esito positivo, scegliere il Bonus Vacanze dalla lista di quelli disponibili.

Come usare il bonus vacanze

Una volta ottenuto il codice univoco del bonus vacanze assegnato al proprio nucleo familiare, sarà sufficiente comunicare all'albergatore il codice insieme al proprio codice fiscale al momento di pagare il soggiorno presso la struttura.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO