Assembramenti a Napoli, Salvini: “Contento per la festa ma dov'era De Luca?”

La polemica sui festeggiamenti a Napoli per la Coppa Italia diventa anche politica.

Assembramenti a Napoli polemica dopo Coppa Italia

L’OMS ha pubblicamente bacchettato i tifosi del Napoli per aver festeggiato la conquista della Coppa Italia da parte della squadra allenata da Rino Gattuso che ieri ha vinto ai rigori la finale contro la Juventus. Ma adesso la questione diventa ancora più politica perché, appunto, arrivano anche le reazioni dei politici.

Il leader della Lega Matteo Salvini questa mattina è intervenuto a Mattino Cinque e ha polemizzato:

"Mi domando dov'era il signor De Luca, quello che voleva usare il bazooka. Siccome hanno rotto le scatole a me per la distanza e la mascherina, qui c'erano molte migliaia di persone. Son contento per loro, ed è un bel segno per Napoli, ma non possono condannare Salvini. Io lascerei più libertà"

Salvini negli ultimi giorni è stato spesso rimproverato per non usare la mascherina o comunque per non usarla bene, poiché se la toglie quando fa i selfie e, proprio per la sua mania di posare per le foto con i suoi sostenitori, crea dei veri e propri assembramenti.

Ovviamente il leader della Lega non poteva che andare a nozze con quanto successo a Napoli, il capoluogo della Regione Campania guidata da Vincenzo De Luca, che per tutto il periodo dell’emergenza per coronavirus è stato un vero e proprio sceriffo e ha anche anticipato le chiusure prima del lockdown stabilito dal governo.

Finora la Campania se l’è cavata tutto sommato bene, forse proprio per le misure restrittive imposte da De Luca, ma ieri sera è stato come se i napoletani avessero completamente dimenticato che veniamo da mesi durissimi, che siamo in un momento storico caratterizzato dalla lotta al virus e che festeggiare in quel modo per una partita di calcio vinta ai rigori è da irresponsabili.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO