Vittorio Feltri si dimette dall'Ordine dei Giornalisti

Vittorio Feltri non è più giornalista. A rivelarlo è Alessandro Sallusti in un editoriale pubblicato oggi in prima pagina de Il Giornale di cui è direttore, secondo il quale Feltri si è dimesso dall'Ordine dei Giornalisti, "rinunciando a titoli e posti di comando nei giornali, compreso nel suo Libero".

Sallusti, vicino a Feltri, ne dà notizia con una certa tristezza, fornendo una serie di motivazioni che avrebbero spinto Feltri a farsi da parte:

Immagino che sia una scelta dolorosa per sottrarsi una volta per tutte all'accanimento con cui da anni l'Ordine dei giornalisti cerca di imbavagliarlo e limitarne la libertà di pensiero a colpi di processi disciplinari per presunti reati di opinione e continue minacce di sospensione e radiazione.

C'è una non troppo sottile linea tra la libertà di pensiero e gli insulti e gli attacchi di cui Feltri, sempre più a ruota libera e senza alcun freno, continua a rendersi protagonista. Gli imbarazzanti titoli di Libero sono ben impressi nella mente di tutti e l'Ordine dei Giornalisti si è visto più volte costretto ad intervenire. Ora non ce ne sarà più bisogno perché, almeno sulla carta, Vittorio Feltri non è più giornalista.

Questo non significa, però, che smetterà di scrivere. Anzi, la decisione di Feltri sarebbe stata dettata proprio dal fatto di voler continuare a scrivere, mettendosi però al riparo da eventuali sanzioni:

È Salluti a spiegare che "per potere continuare a scrivere, Vittorio Feltri - immaginando di essere di qui a poco ghigliottinato, penso io - ha dovuto rinunciare al suo mestiere":

Non è un bel giorno per la categoria che formalmente perde uno dei giornalisti che - piaccia o no - hanno scritto la storia di questo mestiere, successo dopo successo, da trent'anni a questa parte sia come penna sia come direttore. Feltri non è una voce ingabbiabile dentro regole ipocrite e convenzionali? Certo, è per questo che piace. Ogni tanto va sopra le righe? Sì, ma non più di altri ai quali, essendo di sinistra, mai nulla viene contestato. Ha un brutto carattere? Di più, ne sono testimone, ma ben vengano uomini di carattere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO