Di Maio: “Dal 1° luglio più soldi per 16 milioni di lavoratori”

Merito del taglio del cuneo fiscale.

Luigi Di Maio

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, anche se non è più titolare del ministero del Lavoro e non guida quello dell’Economia, ha tenuto a ricordare un importante “evento” che riguarderà 16 milioni di italiani grazie a una delle decisioni prese dal governo Conte 2:

"Dal primo luglio sarà effettivo il taglio del cuneo fiscale che interesserà 16 milioni di lavoratori. Significa più soldi in busta paga, con aumenti fino a 100 euro al mese. Non sarà la rivoluzione, ma è sicuramente un importante passo avanti”

Di Maio poi guarda avanti, a quelli che saranno i prossimi step in campo fiscale:

“Il prossimo dovrà essere una grande e ambiziosa riforma fiscale che dovrà interessare tutti, perché il tema delle tasse esiste e va affrontato con coraggio. È l’unica strada da intraprendere per sostenere famiglie, lavoratori e imprenditori”

La viceministra dell’Economia Laura Castelli, che, come Di Maio, fa parte del MoVimento 5 Stelle, ha anch’ella ricordato tramite i social il taglio del cuneo fiscale e ha posto gli obiettivi per l’imminente futuro:

“Con il taglio del cuneo fiscale abbiamo abbassato le tasse a 16 milioni di lavoratori. Adesso lavoriamo per far ripartire bene le imprese, non solo con la Cassa Integrazione, ma attraverso un taglio al costo del lavoro, una corposa decontribuzione per tutte quelle aziende che sono state colpite dalla crisi e vogliono continuare a dare lavoro”

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO