Salvini e i contestatori di Mondragone: "Centri sociali e figli di papà pagati da camorra"

Il leader della Lega Matteo Salvini era ben consapevole che fare una passerella a Mondragone in un momento delicato come quello che sta vivendo la città, con un focolaio di COVID-19 attivo e tensioni tra la comunità bulgara e i cittadini italiani che vivono nell'area dichiarata zona rossa, avrebbe portato con sé importanti contestazioni, soprattutto ora che chi gli aveva dato fiducia all'inizio lo ha visto all'opera al governo per 14 mesi.

E così, dopo il comizio interrotto e l'intervento delle forze dell'ordine per riportare l'ordine, Salvini ha affidato al suo intervento a Quarta Repubblica la propria reazione, attaccando duramente le persone che oggi non erano lì ad applaudirlo, ma con l'intenzione di aggredirlo e rimandarlo a Roma:

Quei delinquenti dei centri sociali che hanno lanciato sassi, bottiglie, bastoni e insultato non mi fanno paura. Torneremo a Mondragone finché non sarà fatta giustizia per le donne, uomini, agricoltori e tutte le persone perbene di questa terra che vogliono vivere onestamente.

È un Salvini senza freni, che non rinuncia ad appellare i contestatori come criminali che hanno interrotto il suo bagno di folla:

Quei mentecatti figli di papà che hanno lanciato sassi, bastoni e altro non erano neanche di Mondragone ma arrivavano dalla provincia di Napoli e Caserta e sono convinto che erano pagati pure dalla camorra. Sì a libro paga di chi non vuole l'onestà e il cambiamento. Sono curioso di vedere i telegiornali e di leggere i giornali domani.

Salvini ha lamentato l'assenza di supporto da parte delle maggioranza di fronte a quanto accaduto oggi:

Se a essere contestati fossero stati esponenti del M5S e della sinistra via a edizioni straordinarie e dirette televisive, avrebbero urlato allo scandalo. Sono curioso di vedere i telegiornali, i giornali, sentire cosa diranno i giornalisti, Saviano, cosa scriverà Repubblica.

Ora in diretta su Rete 4 da Nicola Porro, in collegamento da Santa Maria Capua Vetere (Caserta).
Seguite anche voi, non si molla.

Posted by Matteo Salvini on Monday, June 29, 2020

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO