Zaia: "Siamo preoccupati per il pericolo di reinfezione da COVID in Veneto"

Il governatore del Veneto Luca Zaia, grande sostenitore della riapertura anticipata dell'Italia, non è tranquillo rispetto ai numeri che quotidianamente vengono snocciolati dalla Protezione Civile e anche dalla sua Regione. O meglio, non è tranquillo rispetto al comportamento dei cittadini, visto che i contagi non sembrano fermarsi.

Oggi in Veneto, è stato lo stesso Zaia ad annunciarlo, sono stati accertati 8 positivi al COVID-19 in più rispetto a ieri, 35 persone sono finite in isolamento domiciliare e il numero dei ricoverati per COVID-19 è salito di 5 unità.

Io sono preoccupato e considero questi numeri un warning, un invito a non prendere la situazione sottogamba. Stiamo entrando in una fase-limbo in cui ognuno deciderà, con il suo comportamento, se si andrà avanti o indietro. Nessuno di noi ha alibi: se tutti ci comportiamo in maniera corretta il virus non torna. Ma ci sono cittadini che stanno aiutando il virus con comportamenti scorretti.

Zaia ha voluto redarguire i cittadini del Veneto, ma anche quelli del resto del Paese visto che ormai da un mese ci si può spostare da una parte all'altra dell'Italia senza alcuna limitazione:

Siamo preoccupati per il pericolo di una reinfezione in Veneto, la responsabilità risiede nei comportamenti dei cittadini. Gli indicatori per me non sono buoni: anche un fatto isolato non ci deve stare, in una condizione ottimale.

In Veneto indossare la mascherina all'aperto non è più obbligatorio dalla fine del mese scorso, nel resto del Paese di fatto non lo è mai stato. E se il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha deciso di prolungare quell'obbligo per altre due settimane è proprio per questo motivo. Zaia non sembra voler seguire l'esempio di Fontana, ma rinnova l'invito ai cittadini:

Bisogna rispettare le regole. Continuo a dire ai cittadini di fare attenzione, di portare la mascherina e fare attenzione negli assembramenti. Se siamo prima della tempesta, allora ci stiamo predisponendo tutti per lanciarci dentro questa tempesta: questo virus è una bestia terribile.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO