Roma Fiumicino: sbarco vietato a più di 100 passeggeri in arrivo dal Bangladesh

Il Messaggero: falsi certificati Covid venduti a 36 euro nel paese asiatico. Ministro Speranza: "Serve più coordinamento Ue"

vietato sbarco bengalesi fiumicino

Oltre 100 passeggeri bengalesi arrivati all'aeroporto di Fiumicino con un volo di linea da Doha, Qatar, ma partito da Dacca, Bangladesh, non sono stati fatti sbarcare per motivi di salute pubblica legati al coronavirus.

Secondo alcune fonti si tratta di 112 persone, secondo altre 125. In ogni caso ripartiranno tutti per Doha sempre con lo stesso aereo, alle 16.20. Stamattina Il Messaggero aveva riferito di falsi certificati di negatività al Covid-19 venduti a poche decine di euro (da 36 a 52 euro per la precisione) nel paese asiatico.

I passeggeri di altre nazionalità a bordo dello stesso aereo saranno sottoposti ai tamponi nel terminal 5 dello scalo romano, lontano dagli altri terminal, per essere poi messi in quarantena.

Il responsabile dell’Unità di crisi coronavirus della Regione Lazio, Alessio D’Amato spiega: "Le nostre squadre di medici e infermieri sono già sul posto, ma dico con estrema chiarezza che non si può scaricare sul solo nostro servizio sanitario regionale questo onere, peraltro senza alcun tipo di programmazione".

Secondo D’Amato: "Occorrono delle regole ferree e chiare, basta fare lo scarica barile, se vogliamo a monte rafforzare la sorveglianza sanitaria ed impedire rischi effettivi di ritorno. Roma non può sostenere questa pressione. Auspico che vengano assunte decisioni che vadano in tal senso nelle prossime ore".

Il ministro della Salute Roberto Speranza e il ministro degli Esteri Luigi di Maio ieri avevano già deciso di sospendere per sette giorni i voli dal Bangladesh per i troppi casi di importazione nella capitale.

Oggi Speranza ha scritto al commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare Kyriakides chiedendo nuove "rigorose misure cautelative per gli arrivi da aree extra Schengen e extra Ue" e "un maggiore coordinamento tra gli Stati Membri" per garantire una "maggiore efficacia alla realizzazione dell'obiettivo di contenere la diffusione dei contagi causati da focolai di origine esterna".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO