Olanda, Conte dopo la cena con Rutte: "Non c'è piena convergenza, ma c'è confronto"

La posizione di Olanda e Italia sugli aiuti europei per far fronte alla crisi economica legata alla pandemia di COVID-19 è tutt'altro che allineata, ma il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, giunto ieri a L'Aja per incontrare il suo omologo Mark Rutte proprio con l'obiettivo di spingere i Paesi Bassi ad ammorbidire la loro posizione, ha precisato che "c’è convergenza sulla necessità di una risposta europea".

I due leader hanno cenato insieme e subito dopo il premier Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa:

Non c'è piena convergenza, ma c'è convergenza sulla necessità di una risposta europea, ci sono ancora alcune divergenze su cui possiamo lavorare. C'è confronto in un ottimo clima. [..] L'Italia ha già iniziato a lavorare in una prospettiva di riforme strutturali e investimenti che portino a una ripresa. Non c'è dubbio che dobbiamo fare in modo che il Recovery plan sia effettivo e reale perché se lo infittissimo di condizionamenti che avrebbero effetto di rallentare la ripresa potrebbero diventare inefficaci ma non è questo lo spirito di questo progetto. Dobbiamo evitare di farci imbrigliare in una burocrazia che lo renda meno effettivo, quando tutti i Paesi lavorano per tagliare la burocrazia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO