Autostrade, inviato al governo il piano con la proposta di accordo

Previsto anche un taglio dei pedaggi.

Autostrade per l'Italia proposta accordo governo Conte 2

Questa mattina si è svolto il Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l'Italia che ha portato all'elaborazione della proposta di accordo con il governo Conte 2, presentata oggi stesso a Palazzo Chigi e ai due ministeri competenti, ossia quello dell'Economia e quello dei Trasporti, per scongiurare la revoca della concessione.

Tra i punti fondamentali della proposta, ci sarebbero:
- risarcimento di 3,4 miliardi per chiudere il procedimento scaturito dal crollo del Ponte Morandi di Genova;
- 13,2 miliardi di investimenti;
- 7 miliardi di manutenzioni;
- taglio dei pedaggi;
- disponibilità ad aprire il capitale a nuovi investitori.

Per quanto riguarda il taglio dei pedaggi, passerebbe da una revisione del Piano Economico e Finanziario in base a modifiche del sistema tariffario introdotte dall'l'Autorità di regolazione dei Trasporti e si parla di un decremento medio delle tariffe autostradali dell'1,75% sull'arco temporale della concessione.

Per ciò che concerne l'eventuale ingresso di nuovi investitori, bisogna prima capire se Autostrade per l'Italia resterà una società redditizia o meno dopo che si sarà concluso il contenzioso e soprattutto dopo che ci sarà il taglio alle tariffe.

Intanto il governo prenderà la sua decisione per quanto riguarda la proposta di accordo presentata da Aspi in un prossimo Consiglio dei Ministri fissato per martedì prossimo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO