Regionali, Zingaretti: "PD e M5S siano uniti per sconfiggere le destre"

Nicola Zingaretti e Giuseppe Conte

In tantissimi temevano che il nodo Autostrade e possibile revoca della concessione avrebbe provocato una profonda frattura nell'esecutivo, ma l'accordo raggiunto in CdM sembra aver messo d'accordo tutti e da ogni parte all'interno della maggioranza sono arrivate dichiarazione di soddisfazione.

E se questa rinnovata sintonia trovasse uno sfogo concreto anche alle prossime elezioni regionali? Era stato il premier Conte un paio di settimane fa a lanciare la proposta e nelle ultime ore il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti ha accolto quell'appello e ipotizzato una collaborazione con M5S con un obiettivo molto semplice: sconfiggere la destra.

Come siamo uniti contro la destra al governo, così lo dobbiamo essere anche nelle Regioni. Continuerò sempre a fare appelli – ha dichiarato – Per esempio nelle Marche non c’è un centro-destra, ma un destra-centro, con il candidato che va alle cene di commemorazione della Marcia su Roma. Che cosa deve accadere di più per fermare questa ipotesi di presidenza? Anche alle Regionali proviamo a unire le forze, noi del Pd ci proveremo fino all’ultimo per fermare le destre.

All'appello di Zingaretti si è aggiunto oggi quello di Michele Emiliano, il Presidente della Regione Puglia, che ha di fatto aperto ad una coalizione col Movimento 5 Stelle:

La nostra coalizione in Puglia è aperta a loro prima o dopo le elezioni. Ci sono punti programmatici che possiamo realizzare insieme, sui territori. E c’è un percorso avviato a Roma. Ma la mia attenzione verso di loro c’è sempre stata.

Dal Movimento 5 Stelle, per il momento, tutto tace.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO