Boccia: "Tre positivi su quattro sono italiani, basta parlare dei migranti"

boccia positivi migranti

Il ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia, non le manda a dire a Matteo Salvini che continua a battere sul tasto dell’immigrazione associandola ai nuovi casi di coronavirus in Italia. Il 75% dei positivi, evidenzia Boccia, "sono italiani, contagiati da altri italiani". Inoltre, aggiunge il ministro, Salvini "nega l'emergenza sanitaria e prova a riportare il Paese nel clima a lui congeniale di odio e rabbia su sicurezza e immigrazione". Parlando al Corriere della Sera, l’esponente del Partito Democratico sottolinea che i migranti salvati in mare "vengono tutti sottoposti a test e tamponi e molti ripartono immediatamente".

Insomma, i nuovi focolai di Covid-19 in Italia non sono strettamente connessi ai flussi migratori. "Si passa dalle feste senza regole all'imprenditore irresponsabile che, tornato dall'estero, è andato in giro con i sintomi". Gli atteggiamenti negazionisti dell’opposizione, sono dunque da stigmatizzare come ha fatto il premier Giuseppe Conte, aggiunge Boccia.

Boccia: "Italia ultima in Europa per contagi"

Con l’estate, purtroppo, i luoghi di contagio sono diventati spiagge e locali della movida: "Se c'è una cosa che tutti riconoscono al governo italiano il rigore e la prudenza. La crisi degli Stati Uniti e dell'America Latina dimostra che senza salute e vita non c'è economia e business. Se il 10% degli italiani persino nega il virus, il 90% rispetta le regole. Per fortuna il Paese è un modello nel mondo, come gli ultimissimi dati confermano. L'Italia - conclude - è ultima in Europa per numero di contagi".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO