ENAC a Ryanair: "Si metta in regola con le norme anti-COVID o stop ai voli"

L'amministratore delegato di Ryanair Michael O'Leary si era più volte schierato apertamente contro le norme anti-COVID stabilite per gli aerei e la compagnia aerea da lui guidata, lo denuncia l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, non si sarebbe mai messa in regola almeno per quanto riguarda il nostro Paese.

In queste ore, però, l'ENAC non ha soltanto accusato Ryanair di non rispettare le norme anti-COVID sui voli operati in Italia, ma ha dato un ultimatum alla compagnia aerea low-cost: se Ryanair non si metterà in regola in merito "alle ripetute violazioni delle norme sanitarie anti Covid-19, in vigore, disposte dal Governo italiano a protezione della salute dei passeggeri", l'ENAC sarà costretta ad imporre "la sospensione di ogni attività di trasporto aereo negli scali nazionali, chiedendo al vettore di provvedere, contestualmente, alla riprotezione di tutti i passeggeri già in possesso di titolo di viaggio".

L'ultimatum dell'ENAC è arrivato tramite una lettera inviata nei giorni scorsi all'omologo irlandese dell'Enac. Da Ryanair, al momento, non è arrivato alcun commento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO