Tentativo di golpe in Eritrea: militari hanno circondato il ministero

Comanda il Paese dal 1993

Situazione molto tesa in Eritrea, più precisamente nella capitale Asmara. L'esercito ha infatti accerchiato il ministero dell'Informazione con i carri armati, come si può leggere sulla Stampa. Poco prima, 200 militari avevano occupato il centro del potere mediatico, dopo aver disertato in aperta opposizione con il regime di Issaias Afeworki, che governa il Paese dal 1993. I militari chiedono riforme politiche e nel frattempo mostrano i muscoli.

La notizia è trapelata grazie all'agenzia France Presse, che è riuscita a raggiungere una fonte diplomatica a Nairobi. La tv di stato sarebbe già stata oscurata, non si hanno notizie di scontri da fuoco e la situazione sarebbe tutto sommato tranquilla. Si tratterebbe, insomma, di un colpo di stato non cruento: anche l'aeroporto della capitale e la Banca centrale eritrea sono infatti sotto il controllo dei ribelli.

I fedelissimi di Afeworki per ora si sarebbero limitati a circondare, a loro volta, i militari. All'interno del ministero dell'Informazione, gli insorti avrebbero catturato i comandanti e gli alti funzionari del ministero, rinchiudendoli in una stanza. Quindi avrebbero costretto lo speaker del notiziario a leggere un annuncio in cui si prospetta la liberazione di un migliaio di prigionieri politici. E che presto verrà redatta una Costituzione.

Secondo alcune fonti non confermate, la figlia del dittatore sarebbe anche nelle mani degli insorti. Insieme ai funzionari del ministero dell'Informazione. Il golpe è in atto, ma non si esclude che in realtà possa trattarsi semplicemente di un regolamento di conti all'interno del regime stesso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO