Piazzapulita, la puntata del 21 gennaio 2013 - Beppe Grillo: "Le nostre non sono promesse, noi diciamo quello che abbiamo già fatto"

00:25 fine trasmissione.

00:23 Lele Mora riguardo Ruby: "Non sapevo era minorenne. E' andata ad Arcore con Emilio Fede. Sono certo che non c'è stato nessun rapporto sessuale tra Berlusconi e Ruby. Il Bunga Bunga è una barzelletta. Spero un giorno che Berlusconi mi chiami".

00:15 Rivediamo un vecchio servizio di AnnoZero, dove Mora si scagliò proprio contro Formigli. Oggi, Mora risponde a quella vecchia domanda: "Portavo ragazze e artiste a Berlusconi. Prostitute? Mai. Erano tutte cose innocenti". In un servizio, vediamo Nadia Macrì dichiarare: "Berlusconi ci faceva vedere documentari. Poi tutte le ragazze andavano a cambiarsi. Ad Arcore, ci sono andato con Lele Mora ed Emilio Fede. Loro sapevano che ero una escort. Ho avuto rapporti con Berlusconi e mi ha dato 5mila euro". In studio, Lele Mora risponde: "Mai andato ad Arcore con Nadia Macrì".

00:11 Su Emilio Fede, coinvolto insieme a lui nel processo Ruby: "Chiesi a Fede se Berlusconi mi poteva dare una mano in un momento economico difficile. E' stato un errore. Avrei dovuto chiederlo io a Berlusconi direttamente. Non l'ho fatto per vergogna". Su Berlusconi: "Non si è fatto vivo dopo il carcere. Siamo inquisiti in processi e forse gli avvocati gli hanno consigliato di non vedermi".

00:02 dopo la pubblicità, altre dichiarazioni di Lele Mora: "Vengo da una famiglia di contadini, posso vivere con 10 euro, 100 euro o un milione di euro. Non rimpiango la ricchezza. Quei tempi sono finiti". Sulle condizioni del carcere: "Non c'erano vetri alle finestre. Vengono tolti per evitare che uno tenti il suicidio".

Piazzapulita puntata 21 gennaio 2013

Piazzapulita puntata 21 gennaio 2013
Piazzapulita puntata 21 gennaio 2013
Piazzapulita puntata 21 gennaio 2013
Piazzapulita puntata 21 gennaio 2013

23:48 Lele Mora sulla sua carriera di talent scout: "E' un mondo che ti acceca. Ho inventato le serate in discoteca. Per un certo periodo, la tv chiedeva personaggi popolari che non avevano arte. Si guadagnavano molti soldi". Sull'evasione fiscale nel mondo dello spettacolo: "Si pagavano tante tasse ma c'era anche tanto nero, bisogna dire la verità". Sul carcere: "Ho trascorso 400 giorni in isolamento". Sul fascismo ostentato nel film Videocracy: "Io sono mussoliniano. Mio nonno, mio papà erano fascisti. Io sono nato con queste tradizioni. Sentire certe canzoni mi ricordava la famiglia".

23:40 in studio c'è Lele Mora. Su Corona: "Quando hai persone che ti vogliono bene, non puoi scappare. A Fabrizio, dico che è meglio che si consegni e paghi il suo debito con la giustizia".

23:37 parentesi extra-politica con la fuga di Fabrizio Corona. Formigli ci fa rivedere un'intervista con la quale Corona disse che in caso di condanna sarebbe scappato, come in effetti è avvenuto.

23:34 Peter Gomez apre una parentesi sul processo Ruby: "La sentenza in campagna elettorale non arriverà". Sallusti: "La sentenza sarebbe potuta arrivare se avessimo avuto una magistratura imparziale. Bastare guardare Ingroia". Gomez aggiunge: "Ingroia è un pm, le sentenze le emettono i giudici".

23:32 Peter Gomez: "In Germania, chi fa un avvocato e entra in politica deve chiudere l'ufficio legale. Una legge farebbe solo bene". Sallusti parla dell'articolo del Financial Times contro Monti. Formigli: "Quando The Economist parlava male di Berlusconi erano dei comunisti e ora il Financial Times è diventato il vangelo!".

23:30 si torna in studio. Il professor Ricolfi esprime la sua opinione riguardo la lista Monti e il rischio conflitto d'interesse visto che molti candidati sono membri di molti consigli d'amministrazione: "In questo paese, il conflitto d'interesse ha fatto parlare solo nel caso di Berlusconi. Non è detto che chi è membro di un CdA sia un cattivo politico. Non c'è una legge. Io potrei fidarmi sia dei candidati di Grillo che dei candidati di Monti". Riguardo la lista Monti: "Ci sono impresentabili anche al centro come Cesa, capolista in 5 regione con trascorsi giudiziari"

23:23 un servizio dedicato a Monti e ai montiani firmato da Sortino. L'inviato di Piazzapulita incontra una compagna universitaria di Monti che svela alcuni segreti su Monti da giovane. Sortino, successivamente, incontra alcuni candidati tra cui Mario Baldassarri. Dopo un video celebrativo, vediamo Monti commuoversi: "Avrei voluto trascorrere più tempo con i miei nipoti ma avrei fatto loro un torto non candidandomi".

23:12 Versace: "I politici sono nostri dipendenti. Se lavorano male, dobbiamo mostrare loro il nostro disprezzo". E aggiunge: "La casta ci costa 100 miliardi. La corruzione è il cancro del nostro paese. Io darei i miei soldi, che già sto dando, ma la casta deve costare non 100 miliardi ma meno di 10".

23:10 Formigli fa notare che Grillo sta risalendo nei sondaggi grazie al suo tour. Peter Gomez: "Per il PD e Monti, Grillo non è un pericolo perché governeranno insieme. Con Grillo, porteremo in parlamento, un gruppo di persone che avrà la missione di controllare quello che sta accadendo al governo".

23:08 Sallusti su Grillo che ha rinunciato ai rimborsi: "Come fu con Bossi che impose all'Italia alcuni temi, Grillo ha dei meriti, anche riguardo le liste puliti. Peggio degli impresentabili, però, c'è solo una categoria: gli incapaci. Non è detto che una madre di famiglia o un imprenditore siano capaci di fare politica. E' quello il punto debole di Grillo".

23:05 Grillo intervistato da Linda Giannattasio ha parlato degli impresentabili: "Abbiamo depositato le liste ieri sera. E' stato un lavoro serissimo, ci hanno fatto i complimenti. La gente ha conosciuto i candidati due mesi prima con le elezioni on line. Sono persone normali. Riguardo gli altri partiti, sono storia passata. Il nostro movimento è un'utopia concreta. Abbiamo gente che preme un tasto in parlamento e fa interviste in tv. Quelli del Movimento Cinque Stelle sono imprenditori. I nostri consiglieri in Sicilia aiutano le microimprese con i loro stipendi. Noi non facciamo promesse, diciamo quello che abbiamo già fatto".

22:54 Il professore Ricolfi commenta ciò che abbiamo ascoltato: "E' uno Stato canaglia. E' quello che succede sempre. Tranne la ricostruzione in Friuli, lo Stato non è mai stato presente".

22:52 un altro imprenditore parla della sua storia: "E' arrivata la piena e abbiamo perso tutto. I dipendenti sono in cassa integrazione con la promessa di riprenderli presto. Non c'è stato l'aiuto da parte dello Stato". Ad entrambi gli imprenditori, è giunta la richiesta di pagamento dell'Imu.

22:46 parla Barbara, un'imprenditrice vittima dell'alluvione in Maremma: "Arrivò la piena del fiume Albegna, l'acqua era alta ed entrò dentro casa. Ho chiamato i vigili del fuoco, mio figlio di 8 anni aveva la febbre a 39. In quel momento, non capisci dove può arrivare l'acqua. Dopo 2 ore, mi sono venuti a prendere e ci siamo salvati con il gommone. Però, c'è l'incertezza del futuro. Siamo 2500 famiglie alluvionate e ci sentiamo abbandonati. Non possiamo aspettare 1 o 2 anni per ritornare nelle nostre case".

22:42 si torna in studio. Formigli chiede a Versace e Preatoni cosa sarebbero disposti a fare per la crisi. Versace: "La patrimoniale andrebbe fatta sulla casta. Noi come aziende, già diamo". Preatoni: "Sarei favorevole alla patrimoniale se servisse davvero alla crisi. La patrimoniale, però, avrebbe effetti depressivi e non risolverebbe nulla". Riguardo il filmato: "Bisogna combattere la disoccupazione, non l'inflazione. Se la gente non lavora, il PIL non cresce". Applausi del pubblico.

22:33 dopo la pubblicità, vediamo un servizio dedicato agli immigrati e poveri di Milano che lavorano al mercato ortofrutticolo per rivendere cibo buttato via ancora buono. Poi c'è la storia di Salvatore, cuoco che ha lavorato in tutto il mondo, che ha perso tutti i risparmi a causa del crack della Lehman Brothers. A causa della crisi, è diventato disoccupato e sempre a causa dell'età, non riesce a trovare lavoro.

22:22 l'imprenditore Preatoni: "Monti ha le idee più confuse di tutti. E' stato un disastro. Monti ha aumentato il debito pubblico del 60%. E' stato un errore coniugare il rigore con la crescita".

22:17 nella rubrica Bipolarismi, vediamo Berlusconi cambiare idea su Monti nel giro di pochi giorni, Monti cambiare idea sull'Imu e Fassina cambiare opinione sulla patrimoniale.

22:14 Gasparri esprime il suo punto di vista: "Se uno passa dall'Idv al PdL è un mascalzone, chi fa l'altro percorso, come Versace, invece no?". Formigli fa notare che Razzi giustificò la sua scelta, dicendo che avrebbe rischiato di perdere la pensione. Gasparri afferma che Fini si allontanò dal PdL e che la sinistra lo fece diventare un eroe.

22:11 si parla di Antonio Razzi e Domenico Scilipoti, ex IdV, che votarono la fiducia a Berlusconi. Sallusti fa notare che Versace fece il percorso inverso facendo cadere il governo Berlusconi. Versace risponde: "Uscii dal PdL con il partito che aveva la maggioranza alla Camera. Sono uscito perché quel governo stava portando il paese al fallimento".

22:07 Preatoni sulla mancanza di cambiamento: "Sono stati uniti partiti che non sarebbero mai entrati al parlamento da soli. I Comunisti, Di Pietro non sarebbero entrati. La lista Monti è la stessa cosa. Fini e Casini sono sotto il 4%. Sono veicoli per far tornare in parlamento che altrimenti sarebbe rimasta fuori. C'è stata pulizia ma PD e PDL sono gli stessi partiti di prima".

22:03 Si ritorna da Beppe Grillo a Salerno che sta parlando proprio di Cosentino e degli impresentabili. Preatoni riguardo le liste: "Non c'è un movimento di rinnovamento. Ciò che è successo è un discorso di decenza perché l'opinione pubblica si è fatta sentire".

22:00 Sante Versace del Gruppo Misto, ex PdL, parla di Cosentino: "Non ho mai visto Cosentino. Non ci andrei a cena perché non mi interessa. Il PdL ha fatto un piccolo passo. Non bisogna aspettare la magistratura per sapere se una persona è onesta. Lo puoi sapere benissimo prima".

21:58 Gasparri aggiunge: "Berlusconi è stato un innovatore. Basta vedere Monti e Ingroia che hanno un nome nel simbolo più grande di tutto il resto. Io sogno un'Italia bipolare ma c'è una tendenza alla frammentazione. La democrazia ha bisogno di offerte robuste". Sul candidato premier: "Berlusconi è il capo coalizione. Alfano probabile primo ministro".

21:54 in studio sono entrati Ernesto Preatoni e Sante Versace. In un servizio di Sortino, vediamo Diego Volpe Pasini, che voleva riformare Forza Italia con Berlusconi, dichiarare: "Ho una condanna e in questo momento di caccia alle streghe... Ho visto le liste, questi si fanno eleggere da Berlusconi e poi vanno con chi offre loro di più. Queste liste del PdL fanno vomitare. Non bisogna votare il PdL e la Lega". Gasparri risponde: "Con certi interlocutori, non ho niente da dire"

21:44 Don Luigi Merola, prete anticamorra che ha ricevuto un'offerta di candidatura da parte di Berlusconi, ha disdetto l'invito di Formigli. Da un servizio, scopriamo che una casa di Cosentino a Roma, intestata a Maria Costanza Esposito, è stata comprata dall'arcivescovo Sepe. Quest'ultimo gli avrebbe venduto casa per far assumere due suoi nipoti. Cosentino ha pagato 600.000 euro, una casa dal valore di un milione. In studio, Sallusti non vede lo scandalo.

21:37 Interviene anche il professor Luca Ricolfi: "Su Cosentino, si tratta di una mossa che gioverà molto al PdL, soprattutto dopo che il PD ha fatto pulizia. Era una strada obbligata per Berlusconi".

21:34 Il parere di Alessandro Sallusti su ciò che è successo oggi a Cosentino: "La storia di Cosentino è quella di un uomo che non vuole arrendersi, lui dice di essere innocente, potrebbe finire in cella e non sapere quando uscirà". Poi aggiunge: "I Radicali hanno votato contro il suo arresto, perché hanno studiato le carte, non per motivi politici".

21:32 Parola a Peter Gomez sul caso Cosentino: "E' cambiata la percezione dell'opinione pubblica. Per la prima volta, certi comportamenti hanno un costo politico, prima non ci si faceva caso. In Campania, candidare una persona che ha parenti acquisiti nella camorra, è un messaggio devastante".

21:28 Linda Giannattasio, in collegamento da Salerno per lo Tsunami Tour di Beppe Grillo, ha rivelato che il comico leader di Movimento 5 Stelle è stato duramente contestato.

21:26 Riguardo Cosentino che si è portato via le liste, Gasparri chiarisce: "Smentisco lo scontro fisico tra Cosentino e Alfano, la lista è stata consegnata a Nitto Palma, che l'ha presentata nel pomeriggio. Il PdL ha fatto una scelta coraggiosa di chiarezza".

21:23 Maurizio Gasparri de Il Popolo della Libertà riguardo gli impresentabili ricandidati: "In alcuni casi, sono stati gli stessi politici a scegliere di non candidarsi. Il PdL distingue tra condannati e indagati. Alcuni magistrati che hanno indagato su Cosentino, si sono presentati in politica. Riguardo Cosentino, c'è una lentezza nel dare risposte definitive. In politica, ci sono ragione di opportunità".

21:15 nell'introduzione, Corrado Formigli ripropone il servizio riguardo gli "impresentabili". Secondo il giornalista e conduttore, è anche merito dei giornalisti, se sono saltate fuori le vicende giudiziarie legate a loro.

Questa sera, in onda su La7 a partire dalle ore 21:10, andrà in onda la terza puntata di Piazzapulita, il programma di approfondimento politico condotto da Corrado Formigli.

Nella puntata di stasera, 21 gennaio 2013, intitolata Ora parliamo noi, interverranno Giorgia Meloni, co-fondatrice del partito di centrodestra Fratelli d'Italia, Peter Gomez, giornalista de Il Fatto Quotidiano, Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale, Santo Versace, ex Popolo della Libertà e Alleanza per l'Italia, Paola De Michele del Partito Democratico, Marco Simoni, candidato con Scelta Civica - Con Monti per l'Italia. Ospiti in studio anche il professore Luca Ricolfi e gli imprenditori alluvionati della Maremma.

Tra i servizi più interessanti già anticipati, andrà in onda quello firmato da Alessandro Sortino che ha incontrato i Montiani alla presentazione del saggio La democrazia in Europa. Polisblog riporterà in diretta tutte le dichiarazioni della puntata di stasera di Piazzapulita, a partire dalle ore 21:10.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO