Elezioni 2013 - liste elettorali Pdl e Lega Nord: i capolista al Senato


Per quanto riguarda il Popolo delle Libertà l'elenco dei capolista candidati al Senato per le elezioni 2013 potrebbe fermarsi a un solo nome: Silvio Berlusconi. Il Cavaliere è infatti in cima alle liste per il Senato in tutte le regioni: un escamotage non nuovo che ha lo scopo di attrarre il più possibile gli elettori piazzando in cima il nome di maggiore richiamo. E anche simbolicamente è una cosa che funziona: tutti i big del partito si trovano sempre e comunque relegati al numero due, nel caso non si fosse capito chi comanda (ancora) da quelle parti.

A ruota del Cavaliere si trovano più o meno tutti i big storici del Pdl, più qualche new entry e qualche volto meno noto: il caso più sorprendente è quello di Augusto Minzolini al numero due in Liguria, dove invece è stato fatto fuori Claudio Scajola. In Campania dopo l'esclusione di Cosentino, il numero due è preso dall'ex ministro della Giustizia Nitto Palma. E dopo essere stato a lunghissimo presidente della Regione Lombardia si prepara a fare il salto a livello nazionale - mantenendo il doppio incarico? - il Celeste Roberto Formigoni. Per il Pdl quindi l'elenco è dei "numeri due", più qualche nome illustre. Tenendo sempre a mente che il vero capolista è sempre e comunque Silvio Berlusconi.

E la situazione non è molto diversa per la Lega Nord, che si presenta con Giulio Tremonti candidato capolista per il Senato nella maggioranza delle regioni in cui il Carroccio c'è (comprese Puglia e Sicilia). Tra gli altri big spunta Roberto Calderoli capolista in Lombardia. Mentre il Senatùr Umberto Bossi finisce - per l'ennesima volta - alla Camera, nonostante le voci che volevano per lui un posto da senatore (come si confà a un grande vecchio). Alla fine ha prevalso la voglia di non rischiare, puntando su un più sicuro - nonostante qualche macchia - Roberto Calderoli.

Ecco tutti i nomi:

CANDIDATI AL SENATO PER IL POPOLO DELLE LIBERTA'

Veneto:
Niccolò Ghedini (al terzo posto l'ex ministro Sacconi)

Friuli Venezia Giulia:
Bernabò Bocca

Lombardia:
Roberto Formigoni

Liguria:
Augusto Minzolini

Piemonte:
Lucio Malan

Umbria:
Luciano Rossi

Abruzzo:
Gaetano Quagliarello

Marche:
Remigio Ceroni

Lazio:
Maurizio Gasparri (altro ex An superstite)

Emilia Romagna:
Anna Maria Bernini

Toscana:
Altero Matteoli (uno dei pochi ex An a mantenere posizioni così alte, ndr)

Puglia:
Donato Bruno

Molise:
Ulisse Di Giacomo

Campania:
Francesco "Nitto" Palma

Calabria:
Antonio Gentile (al numero sei spunta in extremis la candidatura di Scilipoti, rifiutata con sdegno in Abruzzo)

Basilicata:
Guido Viceconte

Sicilia:
Renato Schifani

Sardegna:
Emilio Floris

CANDIDATI AL SENATO PER LA LEGA NORD

Veneto:
Massimo Bitonci

Piemonte:
Giulio Tremonti

Lombardia:
Roberto Calderoli (al secondo posto ricompare Giulio Tremonti)

Friuli Venezia Giulia:
Fluvio Follegot

Liguria:
Giulio Tremonti

Emilia Romagna:
Giulio Tremonti, seguito da Fabio Rainieri

Toscana:
Giulio Tremonti, seguito da Jacopo Alberti

Umbria:
Sergio Gunnella

Lazio:
Giulio Tremonti

Puglia (eh sì, la Lega ha deciso di presentarsi anche qui):
Giulio Tremonti

Sicilia:
Giulio Tremonti (seguito da Chiara Zarlocco)

Per quanto riguarda i partitini alleati ai due big, ben poche sorprese: per Fratelli D'Italia il candidato al Senato è in ogni regione Guido Crosetto. Più articolata la situazione per quanto riguarda i candidati de La Destra: il Lazio si presenta capolista Roberto Buonasorte, in Campania Mario Andrea Vattani, in Sicilia Enrico Trantino, in Abruzzo Giandonato Morra, in Umbria Daniela Cirillo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO