Stile Libero: a Franceschini non gli resta che Kakà


Pochi giorni fa Filippo Rossi ha pubblicato una lettera aperta sul sito di Fare Futuro Magazine (il Periodico della Fondazione Farefuturo): la missiva digitale era indirizzata a Vittorio Feltri e al suo Libero e mirava a ribadire che Non ci piace il giornalismo di cui la sua testata molto spesso è principale rappresentante. Non è un'accusa, intendiamoci. Tutto legittimo, ovviamente. È solo una pacata presa di distanza. Cerchiamo di essere altrove. Perché non ci piacciono i titoli urlati contro il lettore. Né ci piacciono quei caratteri cubitali anche quando non servono. Né la sguaiatezza. Né quei modi finti popolani che nascondono molto spesso una sorta di disprezzo per il popolo, quello vero, quello che non vive di pane e odio, di pane e polemica. Perché non ci piace la retorica guerrafondaia dell´amico-nemico. Non ci piacciono i discorsi a prescindere del noi contro loro. Non ci piace la propaganda.

Ammirando la prima pagina odierna di Libero mi è sembrato di capire che Feltri abbia recepito le osservazioni di Rossi e ne abbia fatto tesoro. Voi che ne dite?

  • shares
  • Mail
84 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO