Le pagelle del venerdì

Umberto Bossi: Caesar. Voto + 7. Il Senatur da sempre si dice interprete ed espressione del Nord. Come dargli torto quando al Sud la questione meridionale è nelle mani di Pecoraro Scanio, giustizialista e fomentatore dell’ambientalismo del no sempre, moralmente da prurito, e di De Gregorio, ex giustizialista tessitore di clientele e beghe da cortile? Di fronte a questi pigmei della politica Bossi svetta, oltre che leader “naturale”, appare statista di razza. Sale una voce: Umberto, perché non valichi il Rubicone? Nord e Sud uniti nella Lega.

Berlusconi e Veltroni: boxeur. Voto – 9. Un mese fa: Berlusconi: “Basta con la politica muscolare, mai più nemici, solo avversari. Rispetto reciproco!”. Un mese fa: Veltroni: “Basta con la politica muscolare, mai più nemici, solo avversari. Rispetto reciproco”. Come scrive Peppino Caldarola, sembra una partita fra scapoli e ammogliati, a dieci minuti dalla fine sono partite le contumelie. L’uno all’altro: “Comunista!”. L’altro: “ Monarca!”. Bella, la campagna elettorale Made in Italy: insulti e noia.Tu chiamala se vuoi, “coerenza”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO