Paolo Berlusconi condannato per Tolcinasco Golf. Dovrà pagare 4 milioni al comune di Pieve Emanuele


Ci sono sentenze che possono apparire paradossali, anche per la lentezza con cui si concretizzano, ma che scava scava tali non sono. Partiamo dalla notizia. Paolo Berlusconi è stato condannato a pagare 4 milioni e mezzo di risarcimento, in solido con la sua SEG (Società Europea Golf) al comune di Pieve Emanuele. Il tutto per aver costruito un club di golf a Tolcinasco (zona Milano sud) causando «irreversibili modifiche dell'intero patrimonio idrogeofaunistico» e «interferenze al più generale equilibrio dell'ecosistema della zona».

Il fatto paradossale è che l'ambiente è stato cambiato decisamente in meglio. Dove c'era un territorio brullo e inutilizzato è stato realizzato un parco meraviglioso con ristrutturazione dell'antico castello e realizzazione di 207 unità abitative. Tutto questo oltre al campo da golf, uno dei più belli del paese e sede dell'Open d'Italia per 4 anni di fila (ultimo l'anno scorso).

Ma tutto questo non scusa Paolo Berlusconi per i motivi che seguono. Citiamo la sentenza, ripresa dal Corriere:

«Dalla sentenza risulta che la trasformazione, in assoluto contrasto con le norme del piano regolatore del 1985, potè trovare effettiva esecuzione grazie alle condotte di corruzione poste in essere tra gli altri da Paolo Berlusconi in concorso» con i vari amministratori locali, «con Maurizio Ricotti, all'epoca assessore regionale al territorio, e Sergio Roncucci, funzionario Fininvest»

In definitiva, sempre citando lo stesso articolo:

Anche se il «nuovo» ambiente (modellato a cavallo degli anni '80 e '90 sopra un miliardo e 300 milioni di lire di tangenti agli allora amministratori locali di Psi e Pci nel Comune di Pieve Emanuele) esibisce oggi indubbie caratteristiche di «piacevolezza e gradevolezza», il fratello del premier e la società devono ugualmente risarcire il Comune di Pieve Emanuele per questo inconsueto tipo di «danno all'ambiente».

Un bel rimasuglio di Tangentopoli, come vedete. Ma di questo ci occuperemo ancora nel corso della giornata, in un bel parallelo tra Prima e Seconda Repubblica, dato che non è cambiato nulla se non il numero che le precede.

Foto| Il sole 24 ore

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO