Palermo, il sindaco Cammarata chiude l'ufficio stampa e licenzia 13 giornalisti


Pochi giorni addietro esprimevo la mia delusione per il fatto che Philippe Daverio avesse accettato la proposta del sindaco di Palermo Diego Cammarata di diventare il nuovo assessore alla cultura del capoluogo siciliano.

La stoffa di quel primo cittadino, che si è già ampiamente dimostrata piuttosto scadente, riemerge con la scelta del Cammarata di chiudere l'ufficio stampa del Comune evitando di assumere (quindi licenziandoli) i 13 professionisti che si occupavano della comunicazione e dell'informazione a Palazzo della Aquile.

Invece di applicare la legge 150 e di dare continuità alla struttura preposta all'informazione dei cittadini, il sindaco di Palermo, alle prese con l'eterno problema dei buchi di bilancio (sempre creati dagli altri, s'intende...) non ha trovato di meglio che dismettere l'ufficio. Ma quando Philippe Daverio organizzerà eventi culturali straordinari, come farà il Comune a comunicarne l'esistenza al popolo?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO