Ore 12 - Spettacolo e cultura contro Berlusconi. Si torna al MinCulPop?

altroOggi i “quattro gatti” del mondo dello spettacolo e della cultura scioperano e fanno un sit-in davanti a Montecitorio per protestare contro i tagli del Fus, il Fondo unico per lo spettacolo.

Insomma il governo non vuole scucire più un soldo, anzi vuole tagliare 130 milioni di euro, lasciando cinema e teatro (come la ricerca e la scuola) in brache di tela.

La cultura Made in Italy, il mondo dello spettacolo, cinema in testa, non è senza macchie: deve anzi fare un bell’esame di coscienza e una forte autocritica: per “come” si gestisce e per “cosa” produce.

Così come gli enti locali che pur di raccattare consensi e voti gettano al vento montagne di soldi in nome di una cultura che invece sta spesso sotto il nome di sagre, quando non proprio di monnezza. Tant’è.

Comunque il ministro Bondi finge di stare dalla parte della “cultura” del Made in Italy. Ma patron Berlusconi la pensa diversamente e punta tutto sulla televisione, mai così asservita al potere e volgare e demenziale come negli ultimi decenni.

Il cinema e il teatro “disturbano” il potere: tutto il potere, oggi come ieri e sempre. E per il berlusconismo della bassa politica (o delle veline e affini …), cinema e teatro vanno lasciati cuocere nel brodo della loro crisi, indeboliti e rimessi in riga: così come la stampa e tutti i media.

Berlusconi e il suo governo guardano con sospetto la cultura, respingendola come tarlo insidioso.

All’opposto di quel che si fa altrove, dove si investe in cultura, anche come risposta alla crisi economica generale. In Francia il cinema è fortemente finanziato dallo Stato e lo si studia all’Università. In Germania la Merkel ne ha appena raddoppiato il budget. In Gran Bretagna le tv di stato producono film e telefilm di alto livello.

Anche negli Usa è tutt’altra musica che in Italia, dove la cultura dominante e totalizzante della tv e della pubblicità non accetta “intralci”.

Sarà anche per questo che Mediaset ha le casse piene (di soldi) e il suo padrone ha in mano il governo (dell’Italia)? Se si va avanti così, c’è da rimpiangere il MinCulPop …

  • shares
  • Mail
91 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO