Sacconi contro Beppino Englaro: nuove modifiche al disegno di legge sul testamento biologico


Il Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, a margine di un incontro organizzato ieri a Udine, ha fatto sapere che la proposta sul testamento biologico al momento ferma in Parlamento potrebbe essere modificata sulle parti riguardanti l’accanimento terapeutico.

Ad oggi, stando alle poche dichiarazioni rilasciate dallo stesso Sacconi, non si è ancora appreso quali potrebbero essere le novità sul disegno di legge già criticato da alcuni esponenti del Pdl. In una nota il deputato Benedetto Della Vedova ha manifestato il proprio disappunto verso una proposta che potrebbe impedire al cittadino la libertà di cura.

''Mi auguro – ha dichiarato Della Vedova - che il Governo, contrariamente a quanto dichiarato dal ministro Sacconi, non si schieri in prima persona per ottenere definitivamente dal Parlamento il divieto di inserire idratazione e alimentazione artificiali tra le terapie oggetto delle disposizioni anticipate di trattamento. Perché non tener conto dell'opinione decisamente maggioritaria tra i medici (e di quanto accade negli altri paesi europei e dentro lo stesso Partito Popolare Europeo)?”

Al di là di tutte le possibili considerazioni legittime che si possono fare sulla legge è necessario registrare l’impoverimento del dibattito politico. Oltre a precisare le modifiche di una legge ancora da approvare, malgrado nei giorni dell’agonia di Eluana il Governo abbia cercato di abbattere ogni singolo passaggio legislativo, è giusto che il Ministro Sacconi spieghi le possibili modifiche su una legge sostenendo che Beppino Englaro abbia strumentalizzato la vicenda della figlia per avvicinarsi al Pd?

Probabilmente No. Come è molto probabile che il Ministro continuerà a non spiegare i possibili collegamenti tra il suo dicastero e Farmindustria la cui presidenza è affidata alla moglie.

Foto | panorama.it

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO