Honduras: sale la tensione, Zelaya riprova a tornare a casa

el tiempo

Secondo quanto riportato dai media locali e latinoamericani, in Honduras centinaia di manifestanti stanno andando verso il confine con il Nicaragua per aspettare il ritorno di Manuel Zelaya attraverso la frontiera (nella foto).

Il paese è bloccato dallo sciopero generale che è iniziato oggi contro il colpo di Stato dell'oligarchia e delle lobby guidate da Micheletti. Il governo de facto ha inviato un contingente militare verso il confine con il Nicaragua, paese dove si trova Zelaya.

Dalla città di Esteli, a soltanto 175 km dal confine, il presidente legittimo dell'Honduras ha detto di essere "pienamente soddisfatto" di essere accompagnato nel suo ritorno da molti politici, tra cui il ministro degli Esteri venezuelano, Nicolas Maduro.

"Ringrazio gli amici che stanno raggiungendo le diversi parti del Paese", ha detto dal Nicaragua, da dove tenterà di attraversare la frontiera.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO