Intervista - Angelo Mellone a polisblog:"Ignazio Marino? Farà poca strada"

mellone angelo festival giornalismo

Dei vari pensatoi di cui si parlava alla vigilia del G8 non si parla più. Ma a noi non interessa, e ne parliamo con Angelo Mellone, giornalista e firma de Il Giornale, il Messaggero e E-Polis. Nelle scorse settimane lo abbiamo rintracciato: da tempo è impegnato su più progetti, riconducibili sempre al benedetto e a volte sfuggevole concetto di “think tank”.

Cosa è per te un think tank e perché ti sei avvicinato a questo tipo di progetti?

I think tank, quando funzionano, sono serbatoi di buone idee che vengono messe a disposizione della classe politica. Nient'altro.

Oltre che per il think tank “italia futura” sei anche consulente della fondazione “fare futuro”. Dal tuo punto di vista cosa hanno in comune questi progetti e in cosa differiscono?

Sono due progetti diversi. Farefuturo, di cui sono direttore editoriale, è una fondazione di cultura politica che agisce all'interno, diciamo così, del perimetro del centrodestra, pur non disdegnando sane contaminazioni. Italia futura, invece, ha un profilo più intellettuale, ed è concentrata sull'elaborazione di "buone politiche". Buona politica per Farefuturo, buone politiche per Italia futura: con uno slogan, me la cavo così.

Da persona operante su più media, idee politiche a parte, cosa pensi dello sviluppo della candidatura di Marino fatta attraverso, ad esempio friendfeed?

Penso che Marino farà poca strada.

Credi che l’avvio massiccio di think tank in Italia sia un modo per aggirare il conflitto di interessi presente su altre piattaforme (una su tutte la televisione)?

Non lo penso, penso che i think tank siano l'evoluzione del rapporto tra politica e conoscenza. Prima se ne occupavano i partiti, ora lo fanno i centri studi.

Sulla tua pagina facebook hai precisato che il tuo orientamento politico tende verso una destra (laica). Cosa pensi delle possibili restrizioni che potrebbero essere approvate dall’attuale governo?

Penso che l'elettorato di centrodestra sia spesso molto più articolato sul terreno etico rispetto ai suoi rappresentanti istituzionali, che dovrebbero tenerene conto quando fanno leggi.

Foto | Festival del Giornalismo

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO